Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 20:01
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Il punto di Obama sul terrorismo dopo Parigi e San Bernardino

Immagine di copertina

Il presidente degli Stati Uniti ha tenuto un discorso alla nazione facendo il punto sul terrorismo dopo la sparatoria di San Bernardino di due presunti seguaci dell'Isis

Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama nella serata di domenica 6 dicembre ha tenuto un discorso alla nazione sul pericolo del terrorismo in risposta alla strage di San Bernardino in cui 14 persone sono state uccise da due presunti seguaci dell’Isis lo scorso 2 dicembre.

Obama, parlando ai cittadini statunitensi dalla Sala ovale della Casa bianca, ha detto che ci troviamo in una “nuova fase” della minaccia terroristica e che è necessario un maggiore controllo sull’accesso alle armi per aumentare la sicurezza nazionale.

Il discorso del presidente degli Stati Uniti è durato 13 minuti e si è concentrato sulla minaccia terroristica negli Stati Uniti e le risposte messe in campo dalla sua amministrazione. Barack Obama ha detto che è necessario “dare la caccia ai terroristi” ovunque essi siano, ma che vuole evitare “lunghe e costose guerre sul campo in Iraq e Siria”.

(Un’elaborazione grafica del Los Angeles Times su come Obama ha diviso il suo discorso e quanti minuti ha dedicato a ogni argomento)

Il presidente ha fatto riferimento alla strage di San Bernardino in cui due presunti seguaci dell’Isis, Syed Rizwan Farook e sua moglie Tashfeen Malik, hanno aperto il fuoco in un centro di servizi sociali a San Bernardino, in California, uccidendo 14 persone. Obama ha detto che si è trattato di un “atto di terrorismo disegnato per uccidere delle persone” e che la minaccia terroristica è entrata in una “nuova fase”.

Obama ha fatto riferimento alla necessità di una legge per il controllo delle armi affinché queste non possano finire nelle mani di possibili terroristi. “Quello che possiamo fare, e dobbiamo farlo, è rendere difficile che queste persone possano uccidere”, ha detto Obama.

L’ultima parte del discorso del presidente Barack Obama si è concentrata sull’Islam negli Stati Uniti e sulla necessità di evitare ogni discriminazione nei confronti dei musulmani. “Tanto è una responsabilità dei musulmani di tutto il mondo di combattere quelle idee sbagliate che portano alla radicalizzazione, quanto è responsabilità di tutti gli americani, di ogni fede, di rifiutare la discriminazione”, ha detto Obama.

(Il video con il discorso integrale. Qui c’è la trascrizione

Ti potrebbe interessare
Esteri / “Se l’Europa vuole tenere testa a Usa, Russia e Cina deve dotarsi del Nucleare”: il realismo preventivo di Massimo Fini
Esteri / Mascherina all’aperto, quali sono i Paesi in Europa che hanno già tolto l’obbligo
Esteri / Vaccino unico per Covid e influenza: il via già in autunno
Ti potrebbe interessare
Esteri / “Se l’Europa vuole tenere testa a Usa, Russia e Cina deve dotarsi del Nucleare”: il realismo preventivo di Massimo Fini
Esteri / Mascherina all’aperto, quali sono i Paesi in Europa che hanno già tolto l’obbligo
Esteri / Vaccino unico per Covid e influenza: il via già in autunno
Esteri / Usa, la sfida dei vescovi cattolici: approvato documento per vietare la comunione a Biden
Esteri / Iran, vince al primo turno l'ultraconservatore Ebrahim Raisi
Esteri / Biden attacca giornalista della Cnn: “Ma che diavolo dice? Ha sbagliato lavoro”
Esteri / Hong Kong, dopo il blitz vanno a ruba le 500mila copie dell’Apple Daily: edicole prese d’assalto
Esteri / L’Iran elegge il nuovo presidente: conservatori pronti a tornare al potere
Esteri / Usa, il concerto di Bruce Springsteen è vietato a chi si è vaccinato con AstraZeneca
Esteri / Juneteenth, il giorno per ricordare la fine della schiavitù dei neri, diventa festa federale negli Usa