Covid ultime 24h
casi +15.204
deceduti +467
tamponi +293.770
terapie intensive -20

A due anni combatte contro una rara forma di cancro, il papà: “Inviategli lettere di Natale”

Al piccolo Reginald è stato diagnosticato un un tumore rabdoide teratoide atipico e ora dovrà iniziare il suo terzo ciclo di chemio

Di Cristiana Mastronicola
Pubblicato il 22 Dic. 2018 alle 11:07 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 02:39
0
Immagine di copertina
Reginald Jr Flores

In pochi giorni la sua vita è cambiata e così il piccolo Reginald jr Flores si è ritrovata, a soli due anni, a combattere contro una rara forma di tumore, particolarmente aggressivo. Come riferisce il padre, Reginald Flores, ai media locali, tutto è successo nel giro di poche ore, lo scorso primo novembre.

Ci troviamo nella città di San Antonio, nello stato del Texas. Il piccolo Reginald, come spiega il papà, è sempre stato un bambino con appetito, ma un giorno ha smesso di bere e mangiare. È allora che i genitori hanno iniziato a preoccuparsi per la salute del piccolo. “Abbiamo notato che c’era qualcosa che non andava”, ha riferito il papà ai media. Immediatamente i familiari del bambino hanno deciso di portarlo in ospedale per andare a fondo e capire che cosa stesse accadendo.

Lo hanno portato nel reparto di radiologia e lo hanno sottoposto a un esame specifico: dalla tomografia computerizzata i medici hanno visto che il cervello del bambino “era gonfio”, ha riferito ancora Flores. I dottori hanno continuato le analisi, arrivando a trovare circa 30 metastasi nella colonna vertebrale del piccolo Reginald.

La diagnosi è stata devastante per i genitori del bambino: Reginald è affetto da un tumore rabdoide teratoide atipico, o Atrt. L’ospedale pediatrico metodista in cui sono stati condotti gli esami ha fatto sapere che si tratta di un tipo di cancro particolarmente raro.

Da quando il piccolo Reginald è entrato in ospedale, a metà novembre, non ha mai fatto ritorno a casa. Due settimane fa ha festeggiato il suo secondo compleanno nel lettino della sua stanza bianca, che i genitori hanno cercato di rendere il più confortevole possibile per il piccolo.

Il bambino è stato sottoposto a una serie di pesanti trattamenti medici, oltre a diversi interventi chirurgici e a ben due cicli di chemioterapia. Il papà ha riferito speranzoso che le prospettive sembrano essere positive: “Hanno detto che i tumori si stanno riducendo”.

Ora, però, il piccolo dovrà affrontare il suo terzo ciclo di chemio. La famiglia, per far sì che il Natale di Reginald sia speciale, ha chiesto a chiunque volesse di inviare una cartolina natalizia e regalare così un pensiero al bimbo. 2121 McKinley Avenue, San Antonio, Texas 78210 e il Natale di tutta la famiglia Flores sembrerà meno nero.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.