Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 06:17
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Austria, il parlamento sfiducia il cancelliere Kurz

Immagine di copertina

Il 27 maggio, giorno in cui sono stati diffusi i risultati delle elezioni europee, il Parlamento austriaco ha approvato la mozione di sfiducia contro il cancelliere Sebastian Kurz.

A votare per la caduta del governo sono stati gli esponenti del partito Jetz (Ora), i socialdemocratici e l’estrema destra dell’Fpoe, che fino alla scorsa settimana sosteneva Kurz.

Crisi di governo in Austria: si dimette il vice-cancelliere

La crisi politica nel paese è iniziata alcuni giorni prima delle elezioni europee, quando il vice-cancelliere Strache è stato costretto alle dimissioni a seguito della pubblicazione di un video che svelava i suoi legami con Mosca.

Strache è anche il leader del partito nazionalista e di destra populista Fpoe e la sua rimozione ha portato tutti i ministri di Fpoe a lasciare il governo.

L’allontanamento dall’Esecutivo di Strache era arrivato dopo la diffusione di un video in cui si mettevano in evidenza i legami del vice-cancelliere con Mosca: nel filmato il leader del Fpoe si diceva disposto ad accettare soldi russi in cambio di favori alla nipote di un oligarca vicino al presidente Vladimir Putin.

Nel video, girato di nascosto in una villa a Ibiza durante la campagna elettorale del 2017, Strache afferma di voler favorire le imprese russe negli appalti.

La pubblicazione del video aveva portato il presidente della Repubblica, Alexander Van der Bellen, a indire elezioni anticipate da svolgersi entro ottobre 2019.

Il capo di Stato ha condannato il video che ha portato alle dimissioni di Strache, da cui emergono i legami tra il vice cancelliere e la Russia. “L’Austria non è così”, ha dichiarato il presidente austriaco, stigmatizzando “l’intollerabile mancanza di rispetto ai cittadini”.

“È mio compito garantire stabilità al Paese e pensare solo al bene dell’Austria”, ha aggiunto Van der Bellen, augurandosi che sia fatta “piena luce” sui fatti.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Dopo un anno di presidenza Biden la rotta migratoria Messico-Usa è ancora un inferno: la denuncia di Msf
Esteri / Pedofilia, quasi 500 vittime di abusi nella diocesi di Monaco. Ratzinger non agì di fronte a 4 casi
Esteri / “Fateci pagare più tasse”: l’appello di cento super ricchi ai grandi della terra
Ti potrebbe interessare
Esteri / Dopo un anno di presidenza Biden la rotta migratoria Messico-Usa è ancora un inferno: la denuncia di Msf
Esteri / Pedofilia, quasi 500 vittime di abusi nella diocesi di Monaco. Ratzinger non agì di fronte a 4 casi
Esteri / “Fateci pagare più tasse”: l’appello di cento super ricchi ai grandi della terra
Esteri / Djokovic ha comprato l’80% di un’azienda che lavora a una cura per il Covid
Esteri / Regno Unito, Johnson annuncia la fine delle restrizioni: ma la pandemia corre ancora
Esteri / Eruzione Tonga, Nasa: “500 volte più potente della bomba atomica su Hiroshima”
Esteri / Tonga: arrivano i primi aiuti dopo l’eruzione, ma le autorità temono che i soccorritori possano portare uno “tsunami di Covid”
Esteri / Nizza, spari in centro durante un blitz della polizia: un morto
Esteri / Gerusalemme, primo sfratto da cinque anni a Sheikh Jarrah: Israele demolisce la casa di una famiglia palestinese
Esteri / Ucraina, Blinken invita Putin a scegliere una via pacifica