Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 12:09
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Il ministro della Salute austriaco si dimette: “Non sono più in forma. La pandemia mi ha distrutto”

Immagine di copertina

Il ministro della Salute austriaco si dimette: “Non sono più in forma”

Il ministro della Salute austriaco, Rudolf Anschober, si è dimesso: in una breve dichiarazione, il responsabile del dicastero ha comunicato di non sentirsi più all’altezza del compito assunto all’inizio dell’anno scorso. “Nella peggiore crisi sanitaria degli ultimi decenni l’Austria necessita di un ministro della Salute al 100 per cento in forma. La pandemia non prende pause e neanche il ministro della Salute può farlo”, ha dichiarato Anschober.

Il politico 60enne dei Verdi nelle scorse settimane aveva avuto due collassi, e ha motivato la sua rinuncia parlando di uno stato di esaurimento causato dal sovraccarico di lavoro generato dalla pandemia. “Non voglio autodistruggermi. Ho realizzato di dover tirare il freno di emergenza per me stesso”, ha dichiarato, sottolineando che il Paese ha bisogno di un Ministro che sia in ottime condizioni in questo delicato momento storico.

Anschober era entrato in carica come ministro della Salute a gennaio del 2020, poco prima che l’emergenza sanitaria esplodesse, quando il suo partito è diventato il partner minore della coalizione di governo sotto il cancelliere conservatore Sebastian Kurz e il suo gradimento era alle stelle nei sondaggi. Sono però seguite delle battute d’arresto e il “ministro del Covid” ha perso terreno. “Dal secondo posto nei sondaggi alle spalle di Van der Bellen la scorsa estate, Anschober nei mesi scorsi è crollato in 13esima posizione”, ha spiegato all’Ansa il politologo Peter Filzmaier.

Non è la prima volta che il verde, ex maestro elementare, ha problemi di salute. Nel 2012 ebbe un burnout e ne parlò pubblicamente. “È come se ti staccassero la spina”, ha ricordato oggi. Fino a lunedì, quando giurerà il successore Wolfgang Muckstein, un medico con una lunga esperienza amministrativa, a guidare il dicastero sarà il vice cancelliere e collega di partito Werner Kogler.

Leggi anche: 1. “Sofa-gate”, parla von der Leyen: “Ad Ankara mi sono sentita sola. È stato imbarazzante” 2. Attacco a Vienna, spari in diversi luoghi della città: l’attentatore in azione | VIDEO 3. AstraZeneca: perché è stato sospeso un vaccino sicuro? Populismo, interessi economici, Brexit: tutte le ipotesi

Ti potrebbe interessare
Esteri / La crisi del Libano: viaggio nel Paese dove la politica settaria tiene in ostaggio la giustizia
Esteri / Tensioni UE-Polonia, Morawiecki: “Se vorranno la terza guerra mondiale ci difenderemo con tutte le armi”
Esteri / Colpo di Stato in Sudan: arrestati il capo del governo Hamdok e altri ministri
Ti potrebbe interessare
Esteri / La crisi del Libano: viaggio nel Paese dove la politica settaria tiene in ostaggio la giustizia
Esteri / Tensioni UE-Polonia, Morawiecki: “Se vorranno la terza guerra mondiale ci difenderemo con tutte le armi”
Esteri / Colpo di Stato in Sudan: arrestati il capo del governo Hamdok e altri ministri
Esteri / Boom di contagi nel Regno Unito, il governo corre ai ripari e apre al Green Pass
Esteri / Colombia, catturato il narcotrafficante Otoniel. Il presidente Duque: "È il colpo del secolo"
Esteri / Erdogan espelle 10 ambasciatori occidentali tra cui Usa e Francia
Esteri / I vincitori del Wildlife Photographer of the Year 2021
Esteri / Un sistema progettato per evitare la tirannia della maggioranza ha creato la tirannia della minoranza
Esteri / Senatore eletto coi brogli. Ma neanche ora che è stato scoperto dovrà restituire un euro
Esteri / Esercito Europeo: cos’è, come funziona e chi ne fa parte