Me

Attentato Afghanistan, autobomba contro la manifestazione elettorale del presidente Ghani: 24 morti

Di Madi Ferrucci
Pubblicato il 17 Set. 2019 alle 11:42 Aggiornato il 17 Set. 2019 alle 12:04
Immagine di copertina

Attentato Afghanistan, autobomba contro manifestazione elettorale Ghani: 24 morti

Il bilancio dell’attentato avvenuto oggi, martedì 17 settembre, in Afghanistan è di almeno 24 morti e 31 feriti. Un autobomba è esplosa nella provincia settentrionale di Parwan colpendo la manifestazione elettorale del presidente Ashraf Ghani, rimasto illeso. L’attentato si è verificato in una delle strade principali di Char-e-Kar intorno alle 12 ora locale (le 9,30 in Italia). L’attentatore si trovava su una moto e si è fatto esplodere al primo check-point della manifestazione.

Il presidente, come ha riportato il portavoce della campagna del presidente, Hamed Aziz si trovava sul posto ma è rimasto illeso ed è stato subito trasferito in un luogo sicuro.

C’è stata poi un’altra esplosione nei pressi di piazza Massoud, a Kabul, vicino all’ambasciata americana, nei pressi di una base militare. Stando a quanto riferisce il portavoce del capo della polizia della capitale, Firdaus Faramarz, non ci sono state vittime o feriti.

Per il momento gli attacchi non sono stati rivendicati e le forze di polizia stanno indagando sull’accaduto.

In Afghanistan vengono uccise 74 persone al giorno: 1 vittima su 5 è civile

Afghanistan, esplosione di una bomba al passaggio di un autobus: almeno 34 morti