Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:20
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Armi nucleari, il messaggio delle cinque potenze ufficiali: “Una guerra nucleare non si può vincere”

Immagine di copertina
Credit: EPA/ROB ENGELAAR

Armi nucleari, il messaggio delle cinque potenze ufficiali: “Una guerra nucleare non si può vincere”

“Una guerra nucleare non si può vincere e non deve mai essere combattuta”. Ad affermarlo sono state le cinque potenze atomiche riconosciute ufficialmente, Stati Uniti, Russia, Cina, Gran Bretagna e Francia, in una rara dichiarazione congiunta che auspica un “mondo senza armi nucleari”, in un momento di forti tensioni in Ucraina e a Taiwan.

“Crediamo fermamente che si debba prevenire l’ulteriore diffusione di tali armi”, hanno detto i cinque paesi, che sono anche i cinque membri permanenti del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite,

alla vigilia della data in cui era prevista la conferenza per la revisione del Trattato di non proliferazione del 1968. Nel vertice, che si sarebbe dovuto tenere nel 2020 ed è stato nuovamente rimandato a causa della variante omicron, i 191 paesi firmatari avrebbero dovuto discutere degli sforzi per il disarmo dopo le polemiche sulle manovre delle potenze nucleari per rinnovare i propri arsenali.

I cinque paesi hanno ribadito il loro impegno a rispettare gli obblighi previsti dal Trattato, riaffermando che “nessuna delle nostre armi nucleari punta contro l’altra o contro qualsiasi altro Stato”. “Sottolineiamo il nostro desiderio di lavorare con tutti gli stati per creare un ambiente di sicurezza più favorevole al progresso sul disarmo con l’obiettivo finale di un mondo senza armi nucleari con una sicurezza immutata per tutti”, hanno dichiarato i cinque, che hanno detto di considerare come proprie “responsabilità principali”, “evitare la guerra tra Stati nucleari e la riduzione dei rischi strategici”. “Finché continueranno a esistere” le armi nucleari, afferma il messaggio, queste “dovrebbero servire per finalità difensive, scoraggiare l’aggressione e prevenire la guerra”.

“Ci auguriamo che la nostra dichiarazione contribuisca a ridurre il livello di tensione internazionale”, ha dichiarato la Russia, che negli ultimi mesi ha ammassato truppe al confine con l’Ucraina, acuendo le tensioni con Europa e Stati Uniti.

Una dichiarazione “positiva e pesante” secondo Ma Zhaoxu, vice ministro degli Esteri della Cina, al protagonista a sua volta di una disputa con i paesi occidentali a Taiwan. Secondo Ma, il messaggio può aiutare “ad aumentare la fiducia reciproca e a sostituire la concorrenza tra le principali potenze con il coordinamento e la cooperazione”.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, 167.206 casi e 426 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 15,2%
Cronaca / Licata, uccide 4 familiari e poi si uccide in strada: morti ragazzi di 11 e 15 anni
Cronaca / “Mi si stringe il cuore al pensiero di mio figlio che pulisce il giacchetto dagli sputi”: parla il padre del bambino insultato perché ebreo
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, 167.206 casi e 426 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 15,2%
Cronaca / Licata, uccide 4 familiari e poi si uccide in strada: morti ragazzi di 11 e 15 anni
Cronaca / “Mi si stringe il cuore al pensiero di mio figlio che pulisce il giacchetto dagli sputi”: parla il padre del bambino insultato perché ebreo
Cronaca / Papa Francesco: “I genitori non condannino i figli gay”
Cronaca / Cagliari, 30enne disoccupato cerca di farsi vaccinare al posto di un no vax in cambio di una cena
Cronaca / Sileri al no vax: “Vi renderemo la vita impossibile”. Bufera social sul sottosegretario | VIDEO
Cronaca / Napoli, vuole il gelato ma non ha il green pass: anziano estrae pistola e la punta contro il vigilante
Cronaca / Scuola, le Regioni chiedono al governo di mandare in classe i positivi asintomatici
Cronaca / Covid, oggi 186.740 casi e 468 morti: mai così tanti dal 14 aprile 2021
Cronaca / I Savoia rivogliono i gioielli della corona custoditi dalla Banca d’Italia: “Appartengono a noi”