Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 12:40
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Argentina, uomo punta pistola in faccia alla vicepresidente Cristina Kirchner: arrestato

Immagine di copertina

In Argentina un uomo armato ha aggredito la vicepresidente Cristina Kirchner, puntandole una pistola in faccia mentre si stava dirigendo verso la sua abitazione a Buenos Aires. Kirchner era appena uscita dall’auto macchina quando è spuntata l’arma tra la folla dei sostenitori. Il presidente Alberto Fernandez ha parlato in tv di “tentato omicidio” e ha detto che “l’uomo ha premuto il grilletto ma la pistola non ha sparato”. Il tentato omicida è stato arrestato.

Ora la situazione deve essere analizzata dal nostro personale per cercare di capire il movente e le intenzioni di questa persona”, ha affermato il ministro per la Sicurezza Anìbal Fernàndez. Dalle prime indagini è emerso che il tentato omicida aveva una pistola carica di cinque proiettili e mirava alla testa, ma gli uomini della sicurezza che circondavano la presidente lo hanno bloccato, e dalla pistola non è partito alcun colpo.

L’arrestato si era avvicinato a Kirchner mischiandosi ai tanti fan in attesa per salutarla e chiedere un autografo sul suo libro autobiografico. Kirchner, 69 anni, è accusata di frode e corruzione relative all’aggiudicazione di appalti pubblici nella sua roccaforte di Santa Cruz durante i suoi due mandati presidenziali (2007-2015). L’accusa ha chiesto una condanna a 12 anni di reclusione e l’ergastolo.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Gaza, il principe William: “Troppi morti, basta guerra”
Esteri / Cina condanna il veto Usa all’Onu sul cessate il fuoco a Gaza. Missili israeliani su Damasco: almeno 2 morti
Esteri / La Russia bandisce Radio Free Europe/Radio Liberty: è una “organizzazione indesiderabile”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Gaza, il principe William: “Troppi morti, basta guerra”
Esteri / Cina condanna il veto Usa all’Onu sul cessate il fuoco a Gaza. Missili israeliani su Damasco: almeno 2 morti
Esteri / La Russia bandisce Radio Free Europe/Radio Liberty: è una “organizzazione indesiderabile”
Esteri / Bielorussia, morto in carcere oppositore di Lukashenko
Esteri / Russia, confermati gli arresti per il giornalista del Wsj Evan Gershkovich: resterà in carcere fino al 30 marzo
Esteri / Putin regala un’auto di lusso a Kim Jong-Un in segno di “amicizia”
Esteri / Julian Assange, udienza decisiva: l'ultimo appello contro l'estradizione negli Usa
Esteri / Usa pongono il veto al Consiglio di sicurezza Onu sulla risoluzione dell'Algeria per una tregua nella Striscia. Israele, ministro Smotrich: riportare a casa gli ostaggi "non è la cosa più importante"
Esteri / Ucraina, media: “Gli Usa valutano la fornitura di missili a lungo raggio ATACMS a Kiev”
Esteri / Papua Nuova Guinea, scontri tra tribù rivali: almeno 49 morti