Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 23:39
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Merkel e altri politici Ue spiati dagli Usa attraverso i cavi sottomarini della Danimarca

Immagine di copertina

Tra il 2012 e il 2014 sarebbero stati spiati dall'intelligence statunitense alcuni parlamentari e funzionari tedeschi, francesi, norvegesi e svedesi

La cancelliera tedesca Angela Merkel è stata spiata tra il 2012 e il 2014, insieme ad altri politici europei, dall’intelligence statunitense, tramite la Danimarca. A rivelarlo è un’inchiesta condotta dalla televisione pubblica danese e ripresa da vari quotidiani europei, tra cui il francese Le Monde e il tedesco Süddeutsche Zeitung. 

Tra le persone spiate dalla National Security Agency (Nsa) statunitense in quegli anni, durante la presidenza di Barack Obama, ci sono alcuni parlamentari e funzionari tedeschi, francesi, norvegesi e svedesi. I politici tedeschi intercettati, oltre alla cancelliera, sarebbero stati spiati anche ex ministro degli Esteri e attuale Presidente della Repubblica federale Frank-Walter Steinmeier e l’ex ministro delle Finanze del partito socialdemocratico Peer Steinbrueck.

Le intercettazioni sarebbero avvenute attraverso i cavi sottomarini danesi, che sono di proprietà del governo di Copenaghen ma il cui accesso all’agenzia statunitense era previsto da accordi con gli Usa. A documentarlo sarebbe un rapporto confidenziale del 2015 del servizio dell’intelligence danese, cui ha avuto accesso la tv pubblica.  Secondo quanto scrive Le Monde, “la Nsa avrebbe sfruttato la sua partnership con il Danimarca per spiare i paesi alleati, rendendo Copenhagen complice, almeno per ingenuità, delle velleità di sorveglianza del suo partner”.

Secondo i media danesi, la ministra della Difesa Trine Bramsen, che ha assunto l’incarico nel giugno 2019, è stata informata dello spionaggio nell’agosto 2020. “La sistematica intercettazione degli alleati è inaccettabile”, ha detto la ministra Bramsen, prendendo le distanze dai propri servizi segreti militari. Il portavoce del governo tedesco Steffen Seibert ha dichiarato di condividere in pieno questa valutazione, e ha aggiunto che l’esecutivo sta cercando di verificare la notizia secondo cui Merkel e sarebbe stata spiata dagli Usa, insieme ad altri politici, tramite “contatti” con i vari organismi nazionali e internazionali. La Nsa finora non ha commentato la notizia.

Leggi anche: Gli Usa di Biden promettono milioni di dollari ai palestinesi ma non la pace

Ti potrebbe interessare
Esteri / Il presidente delle Filippine Duterte minaccia l’arresto per chi rifiuta il vaccino
Esteri / Madrid concede la grazia ai separatisti catalani condannati per il referendum del 2017
Esteri / Un messaggio in bottiglia ha unito due adolescenti attraverso l’Oceano Atlantico, a distanza di 3 anni
Ti potrebbe interessare
Esteri / Il presidente delle Filippine Duterte minaccia l’arresto per chi rifiuta il vaccino
Esteri / Madrid concede la grazia ai separatisti catalani condannati per il referendum del 2017
Esteri / Un messaggio in bottiglia ha unito due adolescenti attraverso l’Oceano Atlantico, a distanza di 3 anni
Esteri / “Le guardie libiche violentano le minorenni nei centri di detenzione”
Esteri / Svezia, sfiduciato il governo per la prima volta. Scontro sulla legge per liberalizzare gli affitti
Esteri / “L’Unione Europea ha un piano per tagliare le serie tv britanniche da Netflix e Amazon”
Esteri / Cina, il Covid non ferma il festival di Yulin: “Trucidati migliaia di cani”
Esteri / Quell’umanità in fuga tra macerie e ricordi
Esteri / Un “caso Floyd” in Europa: vittima un uomo di etnia Rom
Esteri / L'obbedienza agli Usa non è una virtù: vuol dire essere succubi del capitalismo finanziario (di A. Di Battista)