Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 21:59
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Algeria, licenziato l’amministratore delegato di Sonatrach

Immagine di copertina

Algeria, licenziato l’amministratore delegato di Sonatrach

L’amministratore delegato della compagnia nazionale degli idrocarburi algerina Sonatrach, Rachid Hachichi, è stato licenziato giovedì 14 novembre 2019 dopo soli sette mesi a capo della compagnia statale. Lo ha reso noto l’agenzia di stampa algerina APS.

“Il capo di stato Abdelkader Bensalah ha nominato Kamel-Eddine Chikhi come presidente e amministratore delegato di Sonatrach, in sostituzione di Rachid Hachichi” fa sapere APS, senza specificare le ragioni del licenziamento di Hachichi.

Licenziamento che arriva in concomitanza con l’approvazione di una legge che semplifica l’arrivo di investitori stranieri nel paese nel settore energetico e petrolifero. La legge, secondo AFP, ha suscitato una forte opposizione in Algeria, che è stata accusata di “svendere” la ricchezza nazionale alle multinazionali.

Alla fine di aprile, Hachichi aveva sostituito l’allora amministratore delegato Abdelmoumen Ould Kaddour, dal 2017 in Sonatrach. La società, colosso energetico algerino è interamente di proprietà statale e rappresenta il 60 per cento del bilancio del paese e il 95 per cento delle sue entrate.

Stando alle informazioni diffuse dalla stampa nazionale, al suo posto subentrerà Kamel Eddine Chikhi, e Bensalah ha anche nominato Abderrahmane Aymen alla presidenza della Banca centrale algerina. La sostituzione di Hachichi giunge poco dopo l’approvazione della nuova legge sugli idrocarburi da parte dell’Assemblea nazionale popolare, la camera bassa del parlamento di Algeri.

Il testo del disegno di legge era stato presentato in aula il 5 novembre al ministro dell’Energia, Mohamed Arkab, e accolto da forti critiche da parte dell’opposizione, secondo la quale un governo in fase di transizione non potrebbe legiferare su una questione tanto delicata.

Sonatrach è un’azienda al 100 per cento di proprietà dello Stato, nonché una delle principali aziende petroliere al mondo e la più importante società per azioni in Africa.

Algeria, 8 neonati morti nell’incendio di un ospedale

Ti potrebbe interessare
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Ti potrebbe interessare
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana
Esteri / Sei vegano? Nel Regno Unito puoi esimerti dal vaccino anti-Covid: “È come una fede religiosa”
Esteri / La regina Elisabetta come Greta: "I leader parlano di ambiente, ma non fanno niente"