Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Afghanistan, ultime notizie. L’allarme dell’intelligence Usa: “Imminente attacco dell’Isis all’aeroporto di Kabul”. Blinken: “Fino a 1.500 gli americani da evacuare”

Immagine di copertina
Kandahar, guardia talebana durante la cerimonia di rilascio di prigionieri dopo l'amnistia generale decisa dagli islamisti. Credit: ANSA

L’AFGHANISTAN TORNA AI TALEBANI: COSA STA SUCCEDENDO | ULTIME NOTIZIE 25 AGOSTO 2021

Dopo il G7 straordinario di ieri, il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha confermato che il ritiro delle truppe occidentali dall’Afghanistan avverrà entro il 31 agosto, come era stato concordato con i talebani: “Prima finiamo, meglio è”, ha dichiarato il capo della Casa Bianca. E ora gli alleati – che premevano per un rinvio della scadenza – accelerano con le evacuazioni, programmando di concluderle almeno un paio di giorni prima della fine del mese. Come annunciato ieri in una conferenza stampa, i talebani stanno vietando ai cittadini afghani di raggiungere l’aeroporto di Kabul, dove ci sono stati almeno 21 morti in 10 giorni, tra spari e persone schiacciate nella calca.

Secondo quanto rivelato dal quotidiano statunitense Washington Post, lunedì 23 agosto il leader de facto dei talebani, Abdul Ghani Baradar, ha incontrato in gran segreto a Kabul il direttore della Cia, William Burns. Intanto, il presidente del Consiglio italiano, Mario Draghi, ha insistito con i colleghi del G7 sulla necessità di coinvolgere anche Russia e Cina, magari attraverso un G20 straordinario da tenersi in Italia a settembre. In una telefonata con il presidente russo Vladimir Putin, oggi il leader cinese Xi Jinping ha affermato che Pechino rispetta la sovranità dell’Afghanistan. Il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, dice da parte sua che l’Onu resterà nel Paese a fianco del popolo afghano. Di seguito le ultime notizie dall’Afghanistan di oggi, mercoledì 25 agosto 2021.

AFGHANISTAN, LE ULTIME NOTIZIE IN DIRETTA

Ore 22,1o – Psaki: “Nessuna informazione su fuga Ghani” – Il governo degli Stati Uniti non ha alcuna informazione sui dettagli della fuga dall’Afghanistan dell’ex presidente, Ashraf Ghani, che Mosca accusa di essere scappato con casse piene di contanti. Lo ha dichiarato la portavoce della Casa Bianca, Jen Psaki, in conferenza stampa.

Ore 22,00 – Blinken: “Fino a 1.500 gli americani da evacuare. Sosteniamo sforzi per governo inclusivo” – Sono fino a 1.500 i cittadini americani che potrebbero aver bisogno di lasciare l’Afghanistan. Lo ha spiegato in conferenza stampa il segretario di Stato Usa, Antony Blinken. Le autorità Usa, ha spiegato Blinken, sono in “contatto diretto” con altri 500 americani che vorrebbero lasciare il Paese, oltre ai mille con i quali sono già in corso i contatti “in modo aggressivo” per cercare di organizzare l’evacuazione. Gli Stati Uniti sostengono i negoziati in corso tra i talebani e rappresentanti delle istituzioni afghane filo-occidentali per creare un governo “inclusivo”, ha affermato Blinken, sottolineando che i talebani hanno un “forte interesse” nel cercare il dialogo e mantenere le promesse.

Ore 21,40 – Psaki: “Priorità rimangono evacuazioni” – Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha ricevuto questa mattina un briefing sulle minacce di un attentato terroristico dell’Isis in Afghanistan. Lo ha dichiarato la portavoce della Casa Bianca, Jen Psaki. La priorità degli Stati Uniti in Afghanistan rimane l’evacuazione dei cittadini americani e dei loro collaboratori afghani, ha ribadito Psaki.

Ore 21,20 – Blinken: “Talebani stanno collaborando, varie opzioni su presenza dopo 31/8” – Gli Stati Uniti stanno studiando “varie opzioni” sul possibile mantenimento di una presenza diplomatica in Afghanistan dopo il 31 agosto, termine per il ritiro delle forze armate americane dal Paese asiatico. Lo ha dichiarato in conferenza stampa il segretario di Stato Usa, Antony Blinken. Ha aggiunto che i talebani hanno mantenuto le loro promesse ed è nel loro interesse agire in modo responsabile, confermando che i talebani si sono impegnati a lasciare che gli americani e gli afghani ancora a rischio in Afghanistan possano partire anche dopo il 31 agosto. Il rischio di un attentato dell’Isis a Kabul è molto elevato, ha dichiarato Blinken. “Si tratta di un pericolo concreto”, ha sottolineato. Quello in corso in Afghanistan “è uno dei ponti aerei più grandi della storia”, ha detto.

Ore 19,00 – L’intelligence Usa: “Imminenti attacchi Isis all’aeroporto di Kabul” – Secondo fonti dell’intelligence Usa, citate dalla Cnn, un attacco terroristico all’aeroporto di Kabul sarebbe “imminente”. Secondo gli 007 statunitensi, i terroristi dell’Isis avrebbero progettato di attaccare lo scalo internazionale della capitale afghana con razzi e oltre 10 attentatori kamikaze. “Sappiamo che c’è una minaccia dall’Isis” hanno dichiarato dal Pentagono i portavoce Jack Kirby e William Taylor.

Ore 17,00 – Pentagono: “Più di 10mila persone in attesa di essere evacuate” – Sono più di 10mila le persone che si trovano all’aeroporto di Kabul in attesa di essere evacuate. Lo hanno precisato funzionari della Difesa e dell’esercito statunitense che proprio in questi minuti stanno tenendo una conferenza stampa al Pentagono. Il generale dell’esercito americano, Hank Taylor, ha dichiarato che l’obiettivo è di “far uscire quante più persone possibile nel modo più efficiente e sicuro”, sottolineando che, nella sola giornata di ieri, 42 aerei americani hanno portato via dall’Afghanistan 11.200 membri del personale statunitense e 7.800 membri del personale di 48 partner alleati.

Ore 15,30 – Trump: “Biden ha mentito, si è arreso ai talebani” – “Joe Biden ha mentito all’America e al mondo quando ci ha detto che ‘L’America è tornata’. Si è arreso ai talebani e ha lasciato indietro cittadini americani a morire in Afghanistan. Questo diventerà uno dei più grandi fallimenti militari nella storia americana. Ora sono i talebani ad essere tornati, non l’America”. Lo scrive l’ex presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, in una email ai suoi fan, diffondendo anche un video che deride Biden, definito il “Surrenderer-In-Chief”.

Ore 14,45 – La verità scomoda sull’Afghanistan che nessuno ha il coraggio di dirvi – I talebani avevano vinto la guerra in Afghanistan già vinta tre anni fa. E sono loro, oggi, a non voler dialogare con l’Occidente, umiliandoci, non viceversa. Gli afghani hanno commesso un solo errore, loro malgrado: aver creduto alla propaganda occidentale della guerra al terrore. E adesso sono soli. Gli Usa fuggono: Biden segue Trump, altro che rinnegarlo. Ma così lascia in regalo ai talebani un supermercato high tech di dotazioni belliche. Leggi il commento di Luca Telese su TPI.

Ore 14,25 – Usa, evacuate 19mila persone nelle ultime 24 ore – Circa 19 mila persone sono state evacuate da Kabul nelle ultime 24 ore, portando il totale dal 14 agosto a 82.300. Lo ha riferito la Casa Bianca, precisando che sono stati impiegati 42 aerei militari Usa e 48 dei Paesi alleati.

Ore 13,50 – Xi Jinping: “Cina rispetta sovranità Afghanistan” – “La Cina rispetta la sovranità, l’indipendenza e l’integrità territoriale dell’Afghanistan, persegue una politica di non interferenza nei suoi affari interni e ha sempre svolto un ruolo costruttivo nella soluzione politica della questione afghana”. Lo ha dichiarato il presidente cinese, Xi Jinping, citato dai media cinesi, in un colloquio telefonico avuto oggi con il presidente russo, Vladimir Putin.

Ore 12,45 – Merkel: “Necessario dialogo con talebani” – Secondo la cancelliera tedesca, Angela Merkel, è necessario che la comunità internazionale continui a “dialogare con i talebani” al fine di “preservare al massimo i cambiamenti che abbiamo realizzato negli ultimi 20 anni in Afghanistan”. Merkel lo ha dichiarato nell’audizione al Bundestag all’indomani del G7 straordinario sulla crisi afghana.

Ore 12,00 – Telefonata Xi Jinping-Putin su Afghanistan – Il presidente cinese, Xi Jinping, ha avuto un colloquio telefonico con il suo omologo russo, Vladimir Putin, sulla “alla situazione venutasi a creare in Afghanistan”. Lo riportano i media ufficiali di Pechino.

Ore 11,30 – La Russia ha evacuato 500 persone – La Russia ha iniziato a evacuare più di 500 persone dall’Afghanistan, inclusi russi e cittadini di Bielorussia, Kirghizistan, Tagikistan, Uzbekistan e Ucraina. Lo ha reso noto il ministero della Difesa russo.

Ore 11,15 – Germania: fine evacuazioni entro il weekend – La Germania pianifica la fine delle operazioni di evacuazione dei cittadini tedeschi e del personale locale afghano entro questo fine settimana. Lo riferisce l’agenzia di stampa tedesca Dpa. Il portavoce del ministero della Difesa non ha confermato né smentito l’indiscrezione.

Ore 10,15 – Francia: “Molto probabile” fine evacuazioni giovedì – È “molto probabile” che la Francia concluda le operazioni di evacuazione da Kabul giovedì. Lo ha affermato il sottosegretario agli Affari europei, Clement Beaune.

Ore 10,00 – Kabul, posti di blocco talebani per impedire accesso all’aeroporto – I talebani hanno istituito un posto di blocco a 5 chilometri dall’ingresso nord dell’aeroporto di Kabul e stanno impedendo gli accessi a chi non abbia un’autorizzazione scritta dei Paesi Nato. Lo riferisce Charles Stratford, inviato dell’emittente araba Al Jazeera. “La situazione è cambiata da un giorno all’altro”, racconta il giornalista. I talebani – che ieri in conferenza stampa avevano annunciato lo stop agli arrivi in aeroporto – “non stanno permettendo a nessuno di andare allo scalo a meno che non possano dimostrare di avere un visto americano, un passaporto americano o un invito dagli Stati Uniti o da uno qualsiasi dei paesi della Nato”.

Ore 09,30 – Guterres: “Onu resterà in Afghanistan a fianco del popolo” – “Le Nazioni Unite hanno lavorato con e per il popolo afghano per decenni. Noi restiamo in quel Paese e continueremo a restarci e a fare tutto quanto possiamo per la sicurezza del nostro personale e per servire il popolo afghano che ha molto sofferto”. Lo scrive su Twitter il segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres.

Ore 08,30 – Viceministra Sereni: “Nessuno aveva previsto un crollo così repentino” – “Nessuno nelle istituzioni della Nato, degli Usa e della coalizione aveva la percezione di un crollo così repentino. Conoscevamo la fragilità della situazione, ma avevamo in mente un altro esito”. Lo dice la viceministra degli Esteri italiana, Marina Sereni, in un’intervista a La Stampa. “Tutto l’Occidente ha subito un duro colpo da questa vicenda”, ha aggiunto Sereni.

Ore 08,00 – The Guardian: “Ritirata Regno Unito entro 24-36 ore” – L’evacuazione del personale civile e militare del Regno Unito dall’Afghanistan dovrebbe terminare entro “24-36 ore”. Lo scrive in esclusiva il quotidiano britannico The Guardian, che cita fonti della Difesa interpellate al termine del G7. Secondo queste fonti l’esercito statunitense ha bisogno di due o tre giorni per concludere le sue operazioni all’aeroporto della capitale afghana e le truppe britanniche puntano a chiuderle almeno 24 ore prima. In questo modo, commenta il Guardian, migliaia di afghani rischiano di essere abbandonati nel Paese.

Ore 07,40 – Banca Mondiale, stop aiuti all’Afghanistan – La Banca Mondiale ha sospeso l’erogazione di aiuti all’Afghanistan, esprimendo preoccupazione per come il ritorno al potere dei talebani influenzerà “le prospettive di sviluppo del Paese, in particolare per le donne”. La banca aveva stanziato 784 milioni di dollari in fondi per lo sviluppo per l’Afghanistan nel 2021. “Abbiamo sospeso le erogazioni  e stiamo monitorando e valutando attentamente la situazione in linea con le nostre politiche e procedure interne”, ha affermato una portavoce della Banca mondiale.

Ore 07,00 – Usa, risoluzione repubblicani alla Camera contro Biden – Un gruppo di influenti repubblicani della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti ha presentato una risoluzione che condanna quella che hanno definito la “mancata osservanza dei suggerimenti arrivati dai consiglieri militari e dall’intelligence sulla velocità e la natura dell’offensiva talebana” da parte del presidente Joe Biden. È improbabile che la misura passi, considerato che la Camera è controllata dai democratici. La risoluzione è firmata, tra gli altri, dal leader della minoranza Kevin McCarthy, dal capogruppo Steve Scalise e dalla presidente della conferenza Elise Stefanik.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Egitto: la seconda udienza del processo contro Patrick Zaki dura solo due minuti, chiesto il rinvio
Esteri / Brexit, crisi del carburante nel Regno Unito: Boris Johnson allerta l’esercito
Esteri / Afghanistan, i talebani vietano il taglio della barba
Ti potrebbe interessare
Esteri / Egitto: la seconda udienza del processo contro Patrick Zaki dura solo due minuti, chiesto il rinvio
Esteri / Brexit, crisi del carburante nel Regno Unito: Boris Johnson allerta l’esercito
Esteri / Afghanistan, i talebani vietano il taglio della barba
Esteri / Grecia, forte terremoto a Creta: almeno un morto e nove feriti
Esteri / Svizzera, vincono i sì al referendum sui matrimoni gay: favorevoli quasi due terzi degli elettori
Esteri / A San Marino l’aborto è diventato legale
Esteri / Elezioni Germania, crolla la Cdu. Spd avanti: per governare serve l'accordo con Verdi e Liberali
Esteri / Elezioni in Germania, proiezioni: Spd in leggero vantaggio sulla Cdu
Esteri / I talebani appendono i cadaveri di 4 uomini a una gru nella piazza di Herat: “Ecco la pena per i rapitori”
Esteri / Nel Regno Unito mancano cibo e benzina, la colpa è della Brexit e nessuno lo dice