Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 14:42
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

A blast: la crisi greca come nessuno ve l’ha mai raccontata

Immagine di copertina

Il 27 agosto esce A blast, film di un giovane regista greco che racconta la crisi di Atene attraverso le storie quotidiane che avvengono lontano dai riflettori dei media

A Blast è la storia di una donna che reinventa se stessa, di una famiglia che cade a pezzi e della crisi di un Paese, raccontata attraverso le scene quotidiane che avvengono lontano dai riflettori.

Il film uscirà nelle sale il 27 agosto. Si tratta della seconda opera di un giovane regista di 37 anni, Syllas Tzoumerkas, che rappresenta la nuova generazione greca di registi post-crisi.

Il film ripercorre dieci anni della vita adulta della protagonista, che racconta la storia personale di una famiglia destinata alla distruzione e della Grecia che crolla sotto il peso della crisi.

Non è un film documentario né racconta i fatti che già conosciamo e che rappresentano, ormai da anni, il volto pubblico della Grecia all’estero. La protagonista non è né un manifestante né un politico. È una giovane donna alle prese con l’amore, il sesso, la violenza, l’istinto primordiale alla sopravvivenza.

A Blast è un film carnale con una narrativa che descrive nei dettagli le varie combinazioni dell’atto sessuale, le difficoltà materiali dell’assenza di denaro e le ripercussioni che il declino ha sull’individuo, sulla famiglia e sullo Stato.

Il mondo ci racconta la Grecia ogni giorno sulle pagine di giornali e telegiornali, A Blast è un film per chi vuole entrare nelle camere da letto dei greci che vivono la crisi e che non ha paura di guardare sotto le lenzuola di chi ci dorme.

Il film – presentato quest’anno al festival di Locarno – uscirà per Microcinema Distribuzione. È stato prodotto da Mario Mazzarotto e Antonio Ferraro. Angeliki Papoulia, l’attrice che ricopre il ruolo di protagonista, aveva recitato anche in The Lobster, che nel 2015 ha vinto il premio della giuria a Cannes. 

Qui sotto: il trailer del film A blast


Ti potrebbe interessare
Esteri / Ambiente, lavoro, giovani e cannabis legale: la Germania prepara la rivoluzione culturale che investirà l’Europa
Esteri / L’addio commosso di Angela Merkel: “Grazie per la fiducia”
Esteri / Copenaghen, 31 persone trascorrono la notte nel negozio Ikea isolato dalla neve
Ti potrebbe interessare
Esteri / Ambiente, lavoro, giovani e cannabis legale: la Germania prepara la rivoluzione culturale che investirà l’Europa
Esteri / L’addio commosso di Angela Merkel: “Grazie per la fiducia”
Esteri / Copenaghen, 31 persone trascorrono la notte nel negozio Ikea isolato dalla neve
Esteri / Un quiz per scoprire quanto ne sai sull’Hiv (e smontare le false credenze)
Esteri / India, i bambini muoiono per lo smog. Un decesso su dieci sotto i cinque anni è per l’inquinamento
Esteri / Dalla Francia a Israele: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Grecia, da gennaio obbligo vaccinale per gli over 60: multe di 100 euro al mese per i trasgressori
Esteri / Variante, in Nigeria Omicron presente già a ottobre
Esteri / Unhcr: al via la campagna per salvare 3,3 milioni di rifugiati dal gelo invernale
Esteri / Bradley Cooper minacciato nella metropolitana di New York: “Aggredito con un coltello”