Me
HomeEconomia

Pensioni news, le ultime notizie di oggi | In manovra entra la rivalutazione degli assegni

Da Quota 100 a Opzione Donna: tutte le ultime notizie e novità in materia di pensioni

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 1 Nov. 2019 alle 08:02 Aggiornato il 3 Nov. 2019 alle 20:24
Immagine di copertina
Credit: ANSA/STRINGER

Pensioni news e Quota 100: le ultime notizie di oggi

In questo articolo puoi trovare le ultime news e novità in tema pensioni. Tutte le notizie sul sistema previdenziale e sui programmi di pensionamento anticipato, da Quota 100 a Opzione Donna, aggiornate alla data di oggi, venerdì 1 novembre 2019.

Pensioni news: in manovra entra la rivalutazione degli assegni

Nella nuova bozza della manovra economica c’è anche la rivalutazione al 100 per cento delle pensioni fino a quattro volte il minimo  (fino a 2.029 euro al mese). Per le pensioni tra le tre e le quattro volte il minimo la rivalutazione passa dal 97 al 100 per cento.

La manovra prevede anche, tra le altre cose, la proroga di un anno, fino a fine dicembre 2020, dell’Ape social e l’estensione di Opzione Donna alle lavoratrici che raggiungono i requisiti entro il 29 febbraio 2020.

I sindacati: “La rivalutazione delle pensioni è un’elemosina”

La rivalutazione delle pensioni contenuta nella nuova bozza della manovra 2020 è “un’elemosina”, secondo i sindacati. Il leader dei pensionati Cgil, Ivan Pedretti, calcola che l’intervento corrisponderà a un aumento da poco più di 3 euro l’anno (25 centesimi al mese).

La rivalutazione riguarderebbe circa 2,8 milioni di pensionati.”Negli ultimi sette anni di blocco della perequazione i pensionati hanno lasciato allo Stato 44 miliardi. Questa è un’elemosina”, attacca Pedretti. Lo Spi-Cgil conferma dunque la manifestazione contro il governo in calendario per il 16 novembre.

Secondo il sindacato, coloro che adesso intascano tra i 1.522 e i 2.029 euro al mese nel 2020 dovrebbero recuperare circa 79 euro l’anno a fronte dei 76,7 euro del 2019. “Ci sarebbe bisogno di altro”, osserva il leader dei pensionati della Cgil. “Bisognerebbe dare la rivalutazione piena almeno fino alle pensioni tra le sei e le sette volte il minimo. E bisognerebbe dare risposte sulla quattordicesima allargandola anche a coloro che hanno redditi da pensione tra i 1.000 e i 1.500 euro al mese”.

Tutte le news di pensioni dei giorni scorsi

Per tutti i dettagli su Pensioni Quota 100, ed anche su Pensioni Opzione DonnaQuota 41Ape social e volontaria ecco una serie di link utili: