Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:44
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Economia

Manovra 2020: cosa prevede la legge di Bilancio approvata dal governo

Immagine di copertina
Giuseppe Conte

Tutte le principali misure per la prossima manovra economica

Manovra 2020: cosa prevede la legge di Bilancio approvata dal governo

Nella notte tra martedì 15 e mercoledì 16 il governo Conte ha dato il via libera “salvo intese” alla legge di Bilancio e al dl fisco collegato alla manovra 2020. Ora il testo, che verrà sintetizzato nel Documento programmatico di bilancio, verrà inviato in queste ore a Bruxelles, che dovrà esprimere un parere sulla manovra.

Manovra 2020, governo: via libera “salvo intese” al dl fisco e a legge di Bilancio

Ecco cosa prevede, punto per punto, le legge di Bilancio varata dall’esecutivo Conte bis.

Cosa prevede la manovra 2020: Cancellazione clausola Iva

Confermata la sterilizzazione dell’Iva senza alcun intervento sulle rimodulazioni delle aliquote. Queste le parole del comunicato stampa del Cdm: “Al fine di evitare un aumento delle imposte a carico dei consumatori, con ripercussioni sulla distribuzione e il commercio, gli incrementi dell’Iva pari a 23,1 miliardi di euro previsti a legislazione vigente per il 2020 sono stati completamente sterilizzati, senza ricorrere a interventi sulle rimodulazioni delle aliquote capaci di aumentare il gettito di tale imposta”.

Cuneo fiscale: 3 miliardi nel 2020

Confermata anche la riduzione del cuneo fiscale con il governo che mette 3 miliardi per il 2020, “avviando un percorso di diminuzione strutturale della pressione fiscale sul lavoro e di riforma complessiva del regime Irpef per tutti i lavoratori dipendenti”.

Lotta all’evasione: inasprimento delle pene

Vengono messe in campo politiche di contrasto all’evasione e alle frodi fiscali in più settori. Si prevede un inasprimento delle pene per i grandi evasori con, tra le altre cose, un innalzamento a 8 anni di carcere a chi è condannato per dichiarazione fraudolenta. Inoltre “si introducono misure per contrastare l’illecita somministrazione di manodopera e l’aggiramento della normativa contrattuale in tema di appalti da parte di cooperative o imprese fittizie, che in tal modo evadono l’Iva e non procedono al versamento delle ritenute sui redditi dei lavoratori. Si rafforzano le misure contro le frodi nel settore dei carburanti. Si implementa il contrasto all’evasione e all’illegalità nel settore dei giochi, attraverso l’istituzione del registro unico degli operatori del gioco pubblico e il blocco dei pagamenti per i soggetti che operano dall’estero senza concessione, anche attraverso l’istituzione dell’agente sotto copertura”.

Legge di Bilancio 2020: introdotto il piano Cashless, ecco cosa prevede

Con l’obiettivo di aumentare i pagamenti elettronici, si predispone un piano che prevede, tra l’altro, l’introduzione di un super bonus da riconoscersi all’inizio del 2021 in relazione alle spese effettuate con strumenti di pagamento tracciabili nei settori in cui è ancora molto diffuso l’uso del contante, nonché l’istituzione di estrazioni e premi speciali per le spese pagate con moneta elettronica e sanzioni per la mancata accettazione dei pagamenti con carte di credito o bancomat.

L’abolizione del superticket

“Si prevede la cancellazione del cosiddetto superticket in sanità, a partire dalla seconda metà del 2020, con un corrispondente incremento delle risorse previste per il sistema sanitario nazionale, destinate comunque ad aumentare nel prossimo triennio”. Secondo quanto affermato dal premier Conte “La soglia del contante sarà a 2mila euro per due anni, poi a mille”, mentre l’abolizione partirà dal 1 settembre 2020.

Stop al canone Rai per gli anziani più poveri

Si conferma il sussidio economico che accompagna alla pensione categorie di lavoratori da tutelare (cosiddetta APE Social) e la possibilità per le lavoratrici pubbliche e private di andare in pensione anticipata anche per il 2020 (la cosiddetta ‘Opzione Donna’). Viene confermata anche l’esenzione dal canone RAI per gli anziani a basso reddito.

Legge di Bilancio: il green new deal

Si istituiscono due nuovi fondi per finanziare gli investimenti dello Stato e degli enti territoriali e un fondo per contribuire (con garanzie, debito o apporto di capitale di rischio) alla realizzazione di investimenti privati sostenibili nell’ambito del green new deal. A queste risorse vanno aggiunte quelle relative al sostegno degli investimenti privati sotto forma di contributi e di incentivi.

Cosa prevede la manovra 2020 per l’industria 4.0

Si stanziano le risorse necessarie a proseguire gli incentivi del programma “Industria 4.0” per sostenere gli investimenti privati e favorire il rinnovo dei sistemi produttivi: tra questi il Fondo centrale per le piccole e medie imprese; il super e l’iper ammortamento (per beni tecnologici, software ed economia circolare); il rifinanziamento della legge Sabatini; il credito di imposta per la “Formazione 4.0.

Detrazioni fiscali per ristrutturazioni e introduzione del “bonus facciata”

Confermate le detrazioni fiscali per le ristrutturazioni o anche per l’acquisto dei mobili. “Vengono prorogate le detrazioni per la riqualificazione energetica, gli impianti di micro-cogenerazione e le ristrutturazioni edilizie, oltre a quelle per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici di classe energetica elevata a seguito di ristrutturazione della propria abitazione. Viene introdotta per il 2020 una detrazione per la ristrutturazione delle facciate esterne degli edifici (il ‘bonus facciate’) per dare un nuovo volto alle nostre città”.

Cos’è il Documento programmatico di Bilancio

Il Documento programmatico di bilancio (Dpb) è stato istituito da un regolamento Ue nel 2013. Entro il 15 ottobre di ogni anno, tutti gli Stati membri devono trasmettere alla Commissione Europea e all’Eurogruppo un progetto di programmazione di bilancio per l’anno successivo: un rapporto in cui illustrano all’Ue il proprio progetto di bilancio (qui le informazioni prima del Cdm).

Il documento contiene l’ossatura della manovra con la griglia degli interventi con gli effetti di spesa e gettito. Sono previste griglie con previsioni macroeconomiche, obiettivo di saldo di bilancio per le amministrazioni pubbliche, proiezioni delle principali voci di entrata e di spesa delle amministrazioni pubbliche.

Ti potrebbe interessare
Economia / Acquisizione Mps, si blocca la trattativa tra Unicredit e Mef: verso rottura
Economia / Banca Ifis è la prima challenger bank italiana che aderisce alla Net-Zero Banking Alliance
Economia / Whistleblowing, come le aziende devono organizzarsi a tutela dei dipendenti
Ti potrebbe interessare
Economia / Acquisizione Mps, si blocca la trattativa tra Unicredit e Mef: verso rottura
Economia / Banca Ifis è la prima challenger bank italiana che aderisce alla Net-Zero Banking Alliance
Economia / Whistleblowing, come le aziende devono organizzarsi a tutela dei dipendenti
Economia / Tampon tax, Manovra 2022: governo approva la riduzione dell’iva al 10% e non al 4%
Economia / Fenomeno Great Resignation: negli USA milioni di persone si stanno volontariamente dimettendo dal proprio lavoro
Cronaca / Autotrasportatori senza Green Pass: da venerdì rischio scaffali vuoti
Economia / La leadership nelle PMI: efficienza e motivazione del team sono al primo posto
Cronaca / Green Pass, l’allarme di Coldiretti: “100mila non vaccinati nei campi. A rischio i raccolti”
Economia / Smartworking, i dipendenti Amazon potranno lavorare da remoto per sempre
Cronaca / Il premio Nobel per l’Economia va a David Card e Joshua Angrist e Guido Imbens