Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 22:03
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Economia » Lavoro

Il Reddito di cittadinanza non sarà esteso ai senzatetto: la Camera boccia l’emendamento

Immagine di copertina
Credit: Vincenzo PINTO / AFP

Reddito di cittadinanza senza residenza | Persone senza fissa dimora 

Il reddito di cittadinanza non potrà essere esteso alle persone senza fissa dimora, o almeno non nella sua parte iniziale.

Tutte le ultime notizie sul reddito di cittadinanza

L’emendamento per l’estensione della misura anche ai senzatetto era stato presentato dal deputato di Fratelli d’Italia Walter Rizzetto, ma è stato dichiarato inammissibile. A sostegno della modifica si era espresso anche il presidente dell’Inps, Pasquale Tridico.

Tridico (INPS) a TPI: “Presto un decreto per allargare le maglie del Reddito”

La proposta era stata pensata per aggirare il problema della mancata residenza, uno dei requisiti richiesti per accedere al reddito di cittadinanza, sostituendola con quella fittizia o con la residenza in base al luogo di nascita.

La commissioni Bilancio e Finanze della Camera però ha stabilito che tale emendamento è da considerarsi inammissibile.

Reddito di cittadinanza: quali sono i requisiti per ottenerlo? | Info e novità

Solo poco tempo fa sulla questione si era espresso lo stesso presidente dell’Inps, Pasquale Tridico, che aveva affermato che il “problema della residenza è superabile ed è già in atto un progetto” che avrebbe permesso di far accedere alla misura anche i senza fissa dimora.

Come spiegato da Tridico durante un’audizione alla Camera, in Italia esiste una legge risalente al 1953 che “consente a tutti gli italiani di avere la residenza nel luogo di nascita. Molti cittadini italiani quindi hanno la possibilità di installare la residenza in una via fittizia dove l’individuo viene registrato”.

Il provvedimento, aveva aggiunto il presidente dell’Inps, non avrebbe avuto alcun “vantaggio elettorale mentre il vantaggio sociale e umano è enorme”.

Reddito di cittadinanza, come spendere i soldi del sussidio? Le spese ammesse e quelle vietate

Ti potrebbe interessare
Lavoro / Il data scientist è entrato nel cuore delle aziende
Lavoro / Gaming, realtà virtuale e smart working: lavoro e videogame
Economia / La digitalizzazione nel mondo del lavoro e la disuguaglianza di genere
Ti potrebbe interessare
Lavoro / Il data scientist è entrato nel cuore delle aziende
Lavoro / Gaming, realtà virtuale e smart working: lavoro e videogame
Economia / La digitalizzazione nel mondo del lavoro e la disuguaglianza di genere
Economia / Hai un’idea? Può diventare business. Intervista al Founder Alfredo Fefè
Lavoro / Telecamere nei luoghi di lavoro? Come il VAR sui campi di calcio
Lavoro / Whatsapp e lavoro: attenzione alle chat
Cronaca / Le lauree che fanno trovare subito lavoro (e guadagnare di più)
Lavoro / Bologna, Logista licenzia 90 dipendenti con un messaggio su WhatsApp
Lavoro / Lavoratori Gkn criticano il leader della Cgil Landini: “No passerelle mediatiche”
Economia / Chiude anche la Timken di Villa Carcina, 106 licenziati