Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Economia

Il prezzo della crisi: lo spread schizza a 241 punti, crolla la borsa di Milano

Immagine di copertina

Il prezzo della crisi: lo spread schizza a 241 punti, crolla la borsa di Milano

Riprende a correre lo spread nel giorno in cui si attendono le dimissioni di Mario Draghi. La differenza tra i rendimenti di Btp e Bund è schizzato in apertura a 241,5 punti, dai 221 punti della chiusura di ieri.

Lo spread tra i rendimenti sui titoli di stato decennali di Italia e Germania, uno dei dati più seguiti per misurare il rischio nell’eurozona, aveva raggiunto i minimi dopo le comunicazioni di Draghi ieri al Senato, in cui aveva aperto a una prosecuzione dell’esperienza di governo. Dopo l’inaspettata rottura del centrodestra di governo, che assieme al Movimento 5 stelle non ha preso parte al voto di fiducia, lo spread è balzato di 20 punti chiudendo ieri a 221 punti, 8 in più rispetto al giorno. A trainare la corsa dello spread, l’aumento del rendimento sul Btp decennali, salito al 3,70 percento dal 3,47 percento della chiusura di ieri, oltre il tasso dei titoli greci.

Anche sul mercato azionario, gli effetti della crisi di governo si sono fatti sentire. Stamattina Piazza Affari  si è confermata la peggiore d’Europa, con un crollo del 2,23 percento, dopo il calo dell’1,60 percento di ieri, mentre le altre borse europee hanno aperto in territorio positivo.

Oltre alla crisi di governo, gli occhi dei mercati in queste ore sono puntati su Francoforte, dove la presidente della Banca centrale europea, Christine Lagarde, dovrebbe annunciare il primo aumento dei tassi di riferimento in oltre dieci anni. Attesa anche per nuovi dettagli sul cosiddetto scudo anti-spread (“Transmission protection mechanism”), lo strumento che dovrebbe proteggere la stabilità dell’eurozona da aumenti eccessivi degli spread tra stati membri. Una proposta che rischia ancora una volta di dividere i paesi membri considerati più “rigoristi” da quelli del Sud Europa.

Ti potrebbe interessare
Economia / Salario minimo, RdC, cashback, stop definitivo all’Irap: cosa prevede il programma del M5S
Economia / Al via i nuovi congedi parentali, da oggi le novità: dieci giorni obbligatori per i papà
Economia / Bonus 200 euro per le partite Iva: chi può richiederlo e come fare domanda
Ti potrebbe interessare
Economia / Salario minimo, RdC, cashback, stop definitivo all’Irap: cosa prevede il programma del M5S
Economia / Al via i nuovi congedi parentali, da oggi le novità: dieci giorni obbligatori per i papà
Economia / Bonus 200 euro per le partite Iva: chi può richiederlo e come fare domanda
Economia / Addio ai voli a 10 euro di Ryanair. Pesa il caro energia
Economia / Flat tax: che cos’è e come funziona
Economia / Salvini promette la flat tax al 15%, Berlusconi al 23%: ecco quanto costerebbe
Economia / Eredita 4 miliardi di euro, ma li rifiuta: “È una questione di correttezza”
Ambiente / È arrivato l’abbonamento cartaceo del settimanale di The Post Internazionale
Economia / Banca Ifis: utile netto in crescita del 50% a 72,5 milioni di euro nel 1° semestre 2022
Lavoro / Sfruttati, sottopagati e sovraqualificati: fino a che punto vale la pena sacrificare la propria felicità in nome della produttività?