“La pizza di Gino Sorbillo diventerà giapponese”. Ma il celebre pizzaiolo napoletano smentisce a TPI

A riportare l'indiscrezione è stato il food blogger Lorenzo Biagiarelli

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 2 Dic. 2019 alle 16:24 Aggiornato il 3 Dic. 2019 alle 14:13
28
Immagine di copertina

Il food blogger Biagiarelli: “Gino Sorbillo diventa giapponese, marchio in vendita”. Ma il pizzaiolo smentisce

Gino Sorbillo, uno dei pizzaioli napoletani più famosi d’Italia, sta per diventare giapponese? A lanciare l’indiscrezione è stato Lorenzo Biagiarelli, food blogger e fidanzato di Selvaggia Lucarelli, sulla sua pagina Facebook. Il celebre marchio, secondo Biagiarelli, sarebbe stato messo in vendita a un misterioso acquirente asiatico, che in cambio avrebbe promesso una cifra da capogiro: 35 milioni di euro.

“Nell’ambiente, come dicono i giornalisti – ha scritto il “social chef” Biagiarelli su Facebook – si parla di grandi novità per il pizzaiolo più famoso d’Italia. Dicono che Gino Sorbillo, fresco di apertura di una nuova filiale proprio a Tokyo, sia infatti in procinto di vendere il marchio ai giapponesi per una cifra astronomica (qualcosa intorno ai trentacinque milioni di euro), con la trattativa già ben avviata in uno studio legale partenopeo. Si dice. Insomma, vedi Napoli e poi vendi”.

Contattato da TPI, Gino Sorbillo ha smentito categoricamente la notizia. “Non so da dove sia stata presa questa informazione – ha dichiarato il pizzaiolo napoletano – ma ritengo grave che una notizia senza fonti sia gettata in pasto ai social network”. Anche il consigliere regionale campano Francesco Emilio Borrelli (Davvero Verdi) ha smentito a TPI l’indiscrezione di Biagiarelli. “Non è vero niente – ha assicurato Borrelli -, Sorbillo è fuori da determinati schemi, forse non risulta simpatico e per questo diventa oggetto di voci di questo tipo. Ma ha smentito assolutamente questa cosa”.

Dopo aver aperto sedi – oltre a quelle di Napoli – a Milano, Roma, New York e Genova, Gino Sorbillo nel settembre 2019 ha aperto una nuova filiale anche a Tokyo. Ma non per questo cederà il marchio: una delle eccellenze della pizza made in Italy rimarrà napoletana ancora per molto tempo.

“Amo questa città, ma a volte penso di lasciare Napoli”: Gino Sorbillo a TPI dopo la bomba contro il suo locale

Razzismo, Gino Sorbillo “nero” per solidarietà al giocatore del Napoli Koulibaly

La vera Carbonara? Pancetta, gruviera e aglio. Parola di Lorenzo Biagiarelli

28
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.