Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Economia

Fitch conferma il rating dell’Italia: BBB- e outlook stabile

Immagine di copertina
Credit: Pixabay

Fitch aggiorna il rating e l’outlook dell’Italia

L’agenzia internazionale Fitch conferma il rating dell’Italia a BBB- e outlook stabile. La comunicazione è arrivata nella serata di oggi, venerdì 4 dicembre, come da regolamento dopo la chiusura dei mercati azionari. I titoli di Stato italiano si mantengono dunque un gradino sopra il livello Junk (spazzatura).

Lo scorso settembre Fitch ha tagliato le proprie stime sulla crescita dell’economia dell’Italia: secondo l’agenzia di rating nel 2020 il Pil italiano crollerà del 10%, a fronte della precedente stima di -9,5%. Tuttavia, Fitch ha alzato la previsione di crescita per il 2021 da +4,4% a +5,4%.

Le previsioni dell’agenzia newyorkese sono più negative rispetto a quelle formulate dal Governo italiano nella Nota di aggiornamento al Def varata a fine settembre. Il 2020 si chiuderà, secondo il Ministero dell’Economia, con un crollo del Prodotto interno lordo del 9%, mentre per il 2021 si stima un +5,1% tendenziale (cioè a legislazione vigente) e un +6% programmatico (cioè tenendo conto delle nuove misure previste).

Le previsioni del Governo, peraltro, potrebbero essere riviste tra poche settimane, quando sarà il momento di varare la Legge di Bilancio: finora il Tesoro ha però sempre confermato che per il 2020 non ci si attende una caduta del Pil a due cifre, ossia ci si dovrebbe mantenere almeno sopra il -10%.

Cosa sono le agenzie di rating

Le agenzie di rating sono società private che formulano e assegnano giudizi sulla solidità finanziaria di soggetti che, per finanziarsi, emettono titoli di debito sui mercati. Questi giudizi sono detti, appunto, rating. Oggetto di valutazione possono essere sia aziende private che emettono obbligazioni sia Stati che emettono titoli di Stato. I rating sono importanti perché forniscono agli investitori una indicazione su quanto quell’azienda o quello Stato è affidabile, ossia in grado di restituire il denaro ricevuto in prestito, maggiorato dei relativi interessi.

Leggi anche: Agenzie di rating: che cosa sono e cosa fanno

Ti potrebbe interessare
Economia / Confindustria, sindacati, partiti: ecco chi rema contro il salario minimo legale
Economia / Nuove criptovalute da comprare nel 2022
Economia / Il profitto in fondo al tunnel: l’ultima battaglia di Musk è contro il traffico
Ti potrebbe interessare
Economia / Confindustria, sindacati, partiti: ecco chi rema contro il salario minimo legale
Economia / Nuove criptovalute da comprare nel 2022
Economia / Il profitto in fondo al tunnel: l’ultima battaglia di Musk è contro il traffico
Economia / Soros scrive a Draghi: “Tasse sul gas russo per punire Putin”
Economia / Ita, il manager Alfredo Altavilla: “Stipendio troppo basso, lede la mia storia”
Economia / Altro che più libertà: le criptovalute favoriscono la concentrazione del potere nelle mani di pochi (di A. Stille)
Economia / Bonus 200 euro, chi dovrà fare richiesta e chi lo riceverà in automatico
Lavoro / Le grandi dimissioni travolgono anche il ricco Nord-Est italiano
Economia / Il paradosso delle sanzioni: dall’invasione l’Italia ha quadruplicato le importazioni di petrolio russo
Economia / Bonus condizionatori: ecco chi può averlo e come si ottiene