Coronavirus, il Decreto imprese approvato dal Cdm: cosa prevede

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 6 Apr. 2020 alle 11:52 Aggiornato il 6 Apr. 2020 alle 21:10
1k
Immagine di copertina
Il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri (Credits: Ansa)

Decreto imprese approvato dal Cdm: cosa prevede | Coronavirus

È stato approvato al termine di un Cdm fiume che si è tenuto nel corso di tutta la giornata a Palazzo Chigi un nuovo decreto economico, ribattezzato decreto imprese, che punta a liberare risorse per circa 750 miliardi di euro e che rappresenta una sorta di antipasto del decreto di aprile con cui il governo vuole dare una scossa al Paese, alle prese con la pandemia di Coronavirus.

Il provvedimento si concentra soprattutto sulle garanzie dello Stato per i prestiti bancari alle aziende, che potranno così contare su nuova liquidità, e sulla sospensione di adempimenti e versamenti fiscali per i mesi di aprile e maggio. Inoltre, sono in previste nuove norme sul golden power, che permette al governo di esercitare poteri speciali contro l’acquisizione di imprese dei settori agroalimentari, biomedicali e tecnologici.

Decreto imprese, cosa prevede

Ma cosa prevede il decreto imprese? Innanzitutto, come dice il nome stesso del provvedimento, l’obiettivo è di dare sostegno concreto alle imprese chiuse a causa del lockdown imposto dal Coronavirus, assicurando continuità nei pagamenti (dai fornitori ai mutui). Il governo mette a disposizione 400 miliardi di euro (200 per il mercato interno, 200 per potenziare il mercato dell’export) per quella che è stata definita dallo stesso Conte come “Una vera potenza di fuoco”. Il decreto mette a disposizione per imprese di tutti i tipi e senza limiti di fatturato 200 miliardi di garanzie per prestiti fino al 90 per cento garantiti dallo Stato. “I prestiti potranno arrivare fino al 25 per cento del fatturato delle imprese o al doppio del costo del personale”: è quanto dichiarato dal ministro dell’Economia Roberto Gualtieri.

Non manca il sostegno alle piccole imprese e professionisti, per i quali sono previsti prestiti fino a 25mila euro con un innalzamento delle garanzie fino al 100 per cento e nella misura massima del 25 per cento del fatturato. Si tratta anche in questo caso di prestiti a 6 anni. Per quanto riguarda invece gli adempimenti fiscali del 16 aprile e del 16 maggio 2020il governo ha deciso di sospendere i pagamenti di Iva, ritenute e contributi per entrambe le mensilità. Il provvedimento sarà valido anche per le partite Iva che a marzo hanno beneficiato dello stop dei pagamenti con il decreto Cura Italia.

Tra le altre misure del Decreto imprese, è prevista la sospensione dei termini per le agevolazioni fiscali prima casa fino al 31 dicembre 2020. In particolare, la sospensione riguarda il termine di 18 mesi dall’acquisto della prima casa, entro il quale il contribuente deve trasferire la residenza nel comune in cui è ubicata l’abitazione e il termine di un anno entro il quale il contribuente che ha ceduto l’immobile acquistato con i benefici prima casa deve procedere all’acquisto di altro immobile da destinare a propria abitazione principale. Verranno inoltre sospesi i pignoramenti presso terzi, cioè quelli che nel 90 per cento della riscossione coattiva si trasformano in un blocco dei conti correnti o del quinto dello stipendio. Infine, le nuove norme sul golden power che garantiranno uno scudo antiscalata a favore delle imprese italiane in settori particolarmente delicati e strategici del Paese.

Leggi anche:

1. Lo storico discorso della Regina Elisabetta: “Resistiamo: il nostro successo sarà merito di tutti noi” / 2. Gente che muore aspettando i tamponi, assessori che minimizzano: il disastro Basilicata nella lotta al virus (di S. Lucarelli) / 3. In Italia fine quarantena a giugno e luglio? L’esperto Vespignani: “Non illudiamo la gente”

4. ESCLUSIVO TPI: Una nota riservata dell’Iss rivela che il 2 marzo era stata chiesta la chiusura di Alzano Lombardo e Nembro. Cronaca di un’epidemia annunciata / 5. Salvini: “Chiese aperte a Pasqua, per sconfiggere il virus ci serve la protezione di Maria” / 6. “Cari italiani non illudetevi, la solidarietà della Cina è solo propaganda per esercitare un’influenza politica”. Parla Joshua Wong, leader delle proteste di Hong Kong

7. Coronavirus, il Governo lavora alla Fase 2: ecco come e quando usciremo di casa / 8. La gente è tornata in strada ed è un grave problema: 15mila multe in 48 ore / 9. “In Basilicata va tutto bene”: surreale intervista al portavoce del governatore Bardi (di Selvaggia Lucarelli)

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

1k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.