Covid ultime 24h
casi +13.331
deceduti +488
tamponi +286.331
terapie intensive -4

Concorso funzionari giudiziari, cosa studiare per le prove

Le informazioni per prepararsi al meglio per il concorso da funzionario giudiziario

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 9 Set. 2019 alle 16:46
0
Immagine di copertina

Concorso ministero Giustizia, cosa studiare per le prove

Il Ministero della Giustizia ha lanciato un concorso per l’assegnazione di 2.329 posti da funzionario giudiziario. La data di scadenza per la presentazione della domanda di partecipazione è fissata per lunedì 9 settembre a mezzanotte precisa.

> Concorso ministero Giustizia 2019: tutto quello che c’è da sapere

> Rimani informato sui concorsi e i bandi pubblici

Della selezione per i 2.329 profili da inserire nei vari ambiti dell’Amministrazione giudiziaria se ne occupa la Commissione interministeriale Ripam tramite Formez PA. Tale procedura selettiva, come disposto dal bando di concorso, prevede:

  • una prova preselettiva (da effettuarsi qualora il numero dei candidati che abbiano presentato domanda di partecipazione al concorso sia pari o superiore a tre volte il numero dei posti messi a concorso)
  • una prova scritta
  • una prova orale

La prova preselettiva verrà attivata qualora il numero delle domande pervenute sia pari o superiore a 3 volte il numero dei posti a concorso. Sarà comune per tutti i profili e mirerà a verificare la conoscenza delle seguenti discipline: diritto amministrativo, diritto costituzionale e logica matematica.

La prova scritta è la prima prova della procedura concorsuale ad essere differenziata a seconda del profilo scelto. Per il profilo professionale con codice F/MG le materie da studiare sono:

  • diritto amministrativo
  • diritto processuale civile
  • diritto processuale penale e ordinamento penitenziario
    (legge 354/1975, decreto del PdR 230/2000 e decreto legislativo 121/2018).

Invece per il profilo con il codice concorsuale FO/MG:

  • diritto amministrativo, diritto del lavoro
  • contabilità di Stato
  • ordinamento penitenziario (legge 354/1975, decreto del PdR 230/2000 e decreto legislativo 121/2018).

Nella prova, per entrambi i profili, una parte sarà dedicata alle tecnologie informatiche e una alla lingua inglese.

Nella prova orale verranno verificate le conoscenze del candidato sulle materie delle prove e ulteriori discipline. Per il profilo con codice F/MG:

  • diritto amministrativo
  • diritto processuale civile
  • diritto processuale penale
  • ordinamento penitenziario (legge 354/1975, decreto del PdR 230/2000 e decreto legislativo 121/2018).

Elementi di diritto civile, elementi di diritto penale, elementi di ordinamento giudiziario, elementi di legislazione in materia penale minorile.

Per il profilo con codice FO/MG invece: diritto amministrativo, diritto del lavoro, contabilità di Stato, ordinamento penitenziario (legge 354/1975, decreto del PdR 230/2000 e decreto legislativo 121/2018). Scienza dell’organizzazione, elementi di legislazione in materia penale minorile.

questo link è disponibile il bando con tutti i requisiti nel dettaglio.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.