Covid ultime 24h
casi +12.694
deceduti +251
tamponi +230.116
terapie intensive -29

La sinistra e l’ardire del cambiare linguaggi (di Alessandro Bergonzoni)

Di TPI
Pubblicato il 15 Mar. 2021 alle 13:25
50
Immagine di copertina
Alessandro Bergonzoni, scrittore, comico, attore, autore teatrale. Credit: ANSA

Pubblichiamo di seguito l’intervento di Alessandro Bergonzoni in merito all’appello sul futuro della sinistra “La forza della Ragione e il coraggio della politica” [Leggi qui], lanciato da Nadia Urbinati, Stefano Bonaga e Pietro Ignazi. Per lasciare la tua firma, aderire all’iniziativa e condividere il tuo pensiero scrivi a discutiamo@tpi.it

Discutiamo: il futuro della sinistra | Leggi tutti gli interventi

L’intervento di Alessandro Bergonzoni
Cari Urbinati, Bonaga e Ignazi,
credo che le vostre parole chiedano giustamente e ora più che mai alla sinistra politica di cominciare a rifare formazione, e non solo informazione, appunto per elaborare e tradurre il significato di “buon senso” e “coraggio”, in risveglio. Quindi mi fate pensare che si debbano cercare persone che abbiano l’ardire: di cambiare dimensione, linguaggi, altro senso della parola “rivolta”, altra interiorità, altre anime, quasi una mutazione genetica dell’uomo, prima essere poi politico.

(Mi permetto di aggiungere che noi intanto non attendiamo immobili questa loro ennesima ri-nascita, ma continuiamo a costruire la parte di ponte che spetta alla nostra “creatività” anche sociale, di cittadini appunto, nell’attesa, con finita pazienza, che si incontri con la parte di ponte che dovrebbe fare la sinistra politica).
Un abbraccio
Alessandro Bergonzoni

50
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.