Covid ultime 24h
casi +26.323
deceduti +686
tamponi +225.940
terapie intensive -20

Quattro libri per conoscere Kazuo Ishiguro, premio Nobel per la letteratura 2017

Lo scrittore giapponese naturalizzato britannico ha ricevuto il Nobel dall'accademica svedese. Scopriamo alcuni dei suoi lavori più apprezzati

Di Giuseppe Loris Ienco
Pubblicato il 5 Ott. 2017 alle 18:48 Aggiornato il 5 Ott. 2017 alle 18:49
0
Immagine di copertina

Il 5 ottobre 2017 lo scrittore giapponese naturalizzato britannico Kazuo Ishiguro ha vinto il premio Nobel per la letteratura.

“Nei suoi romanzi di grande forza emotiva”, si legge nella motivazione, “ha scoperto l’abisso sottostante il nostro illusorio senso di connessione con il mondo”.

La scelta di Ishiguro segna il ritorno a un autore prettamente letterario da parte dell’accademia svedese, dopo la discussa assegnazione del premio al cantautore statunitense Bob Dylan nel 2016.

Kazuo Ishiguro è nato a Nagasaki nel 1954. All’età di sei anni si è trasferito con la famiglia in Inghilterra. Laureatosi nel 1978 in letteratura e filosofia, oggi vive con la moglie e la figlia a Londra.

Nella sua carriera ha scritto sette romanzi e quattro sceneggiature. Questi sono alcuni tra i suoi lavori più conosciuti e apprezzati:

Un artista del mondo fluttante (1986), edito in Italia da Einaudi

Il libro, ambientato nel Giappone del secondo dopoguerra, racconta la vita di Masuji Ono, un pittore molto famoso in gioventù alle prese con le conseguenze di una serie di scelte e comportamenti che hanno profondamente influito sulla sua reputazione.

Quel che resta del giorno (1989), edito in Italia da Einaudi

Il viaggio nelle campagne della Cornovaglia del maggiordomo inglese Stevens diventa l’occasione per ripensare ai suoi giorni al servizio di lord Darlington, un uomo accusato di simpatie naziste. Tra ricordi e indecisioni, Stevens si rende conto di non esser mai riuscito ad avere una vita davvero libera. Dal romanzo è tratto l’omonimo film di James Ivory del 1993 con Anthony Hopkins e Emma Thompson.

Non lasciarmi (2005), edito in Italia da Einaudi

Ambientato in un presente distopico, Non lasciarmi racconta la storia di Tommy, Ruth e Kathy, tre ragazzi clonati esclusivamente per donare i loro organi a persone malate. Tra amicizie, amori e addii, i tre amici lottano con tutte le forze per sfuggire al loro terribile destino e dimostrare di avere un’anima proprio come tutti gli altri. Dal romanzo è tratto l’omonimo film di Mark Romanek del 2010 con Carey Mulligan, Andrew Garfield e Keira Knightley.

Il gigante sepolto (2015), edito in Italia da Einaudi

Nel suo romanzo più recente, Ishiguro si mette alla prova con un fantasy ambientato ai tempi del leggendario re Artù. Axl e Beatrice sono una coppia di anziani che, a causa di una misteriosa nebbia, è afflita da una terribile amnesia che li priva di un ricordo importante. Per riuscire a guarire e recuperare la memoria, decidono di intraprendere un viaggio che li porterà a incontrare orchi, folletti e draghi.

TPI è affiliato Amazon.it

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.