Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:33
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cucina

Dove mangiare questo weekend: tre dritte per il fine settimana

Immagine di copertina

Gli Angeli (Magliano Sabina)

È l’indirizzo dei fratelli Marciani: Mauro, Marco e Laura. Una certezza nel territorio della Sabina: cucina solida e una bottega dove acquistare prelibatezze. Oltre i fratelli, ci sono Marilena Piacenti, la moglie di Mauro, e Sergio Bruschetti, marito di Laura. Super: faraona, anatra, pasta fatta in casa, strozzapreti e altre specialità laziali.
DOVE: Loc. Madonna degli Angeli – Magliano Sabina (Rieti)
TELEFONO: 0744.91377
PREZZO MEDIO: 45 EURO

Buca Lapi (Firenze)

Vegetariani astenersi. Perché questo locale è il regno della fiorentina, del cinghiale con la polenta, del tegamino di trippa. Ad accogliere i clienti l’insuperabile Luciano Ghinassi, totem della ristorazione fiorentina: ordinate i crostini toscani serviti caldi e se non andate pazzi per la carne optate per buonissimo minestrone di ceci e cavolo nero.
DOVE: Via Trebbio 8 – Firenze
TELEFONO: 055.213768
PREZZO MEDIO: 50 EURO

Mercato Albinelli (Modena)

Se siete a Modena e non avete il budget per andare da Bottura, mangiate dentro questo mercato (1.200 mq) che ha da poco compiuto novant’anni. Pescato dal banco alla padella da Salsedine, vini naturali e salumi modenesi da Cristina, Daniele e Fabio di Alvinelli, piatti di tradizione da Antica Bottega, caffè al Bar Schiavoni.
DOVE: Via Luigi Albinelli 13 – Modena
PREZZO MEDIO: 25/30 EURO

Nella Valle d’Itri fra storia e natura

Antiche cisterne o mausolei romani, chiese nascoste e passeggiate naturalistiche nel Parco dei Monti Aurunci. E magari una sosta in una boutique di raffinatezze gastronomiche. Succede nella Valle d’Itri, tra Gaeta, Sperlonga e Itri: mare e campagna dove rifugiarsi per un weekend salva-coppia. Da vedere il Cisternone romano di Formia (I secolo a.C.), simile a quello di Istanbul, e il Mausoleo di Lucio Munazio Planco, generale e politico romano. Per un giro in mountain bike nei Monti Aurunci contattate Giuliano Aramini (392.0515064) e per il trekking a piedi Giancarlo Pagliaroli (329.3652954). Notti silenziose all’Agriturismo La Mandrarita, dove mangiate verdure e prodotti dell’azienda, tutto gestito dai bravi Marisa Ruggieri e Valerio Pelliccia – lui agricoltore, lei cuoca – mentre a Itri Scherzerino è una sorta di Peck milanese dove il proprietario fa salumi senza nitriti, pancetta artigianale, salsiccia al coriandolo da leccarsi i baffi. E mangiate carne dry aged al bancone centrale.
Continua a leggere sul settimanale The Post Internazionale-TPI: clicca qui
Ti potrebbe interessare
Cucina / Dove mangiare in Italia: tre dritte per il fine settimana
Cucina / Dove mangiare in Italia: tre dritte per il fine settimana
Costume / Dove mangiare questo weekend: tre dritte per il fine settimana
Ti potrebbe interessare
Cucina / Dove mangiare in Italia: tre dritte per il fine settimana
Cucina / Dove mangiare in Italia: tre dritte per il fine settimana
Costume / Dove mangiare questo weekend: tre dritte per il fine settimana
Cucina / Dove mangiare in Italia: tre dritte per il fine settimana
Cucina / Dove mangiare in Italia: tre dritte per il fine settimana
Ambiente / Coltivare la carne? E’ possibile e lo stanno già facendo
Cucina / Il caffè: un beneficio in tazza
Cucina / Roma eletta città più “vegan-friendly” d’Italia
Cucina / Mangiare bene e mangiare sano con l’aceto balsamico
Costume / La lasagna del 2021 è in un tubetto di dentifricio