Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 21:02
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Violante Guidotti Bentivoglio e la leucemia: “Salva grazie al midollo di un ragazzo di 19 anni”

Immagine di copertina
Violante Guidotti Bentivoglio con il marito Carlo Calenda e il figlio. Credit: ansa foto

“La possibilità di allontanare da me una fine che sembrava stesse lì ad aspettarmi, me l’ha data uno sconosciuto che per puro altruismo mi ha donato il suo midollo osseo – racconta – Quello che so di lui? Pochissimo: che al momento della donazione aveva 19 anni, 3 più di quanti ne abbia mio figlio ora. Nient’altro: non conosco il nome, né ho mai visto la sua faccia, e non so dove vive. Ma quel ragazzo è il mio angelo custode”. Lo racconta Violante Guidotti Bentivoglio, moglie di Carlo Calenda, al convegno romano 30 anni di ADMO. È il racconto di una donna salvata dalla leucemia grazie a un giovane sconosciuto.

Violante Guidotti Bentivoglio è nata a Forlimpopoli, comune della provincia di Forlì e Cesena, nel 1973, da una famiglia di origini nobiliari. A 18 anni ha conosciuto quello che poi sarebbe diventato suo marito, ha studiato Giurisprudenza alla Sapienza di Roma e, una volta conseguita la laurea, ha iniziato una carriera da manager.

Nel 2017 Violante scopre di avere una leucemia e un tumore al seno. Come ha raccontato lei stessa, nei mesi precedenti aveva trascurato i campanelli di allarme lanciati dal proprio corpo. Continui mal di testa, lividi, dolori alle ossa che, quando non più sottovalutabili l’hanno portata a un ricovero d’urgenza presso il Policlinico Gemelli di Roma. Inizia immediatamente un percorso di chemioterapia per contrastare la leucemia, una cura che però, abbassando le difese immunitarie, non le consente di intervenire chirurgicamente per rimuovere il cancro al seno. Nella sfortuna, però, ha la fortuna che la chemio risulta efficace anche contro la neoplasia. Terminato il ciclo con successo si sottopone all’operazione e alle successive cure necessarie, facendo la radioterapia.

Dopo una recidiva, che fa ripresentare la leucemia, diventa necessario ricorrere a un trapianto di midollo. Il donatore, che Violante chiama “angelo”, è un ragazzo di diciannove anni con cui poi, pur non potendolo conoscere per legge, ha instaurato un rapporto epistolare, attraverso gli ospedali, e verso il quale nutre un affetto e una riconoscenza che si può provare solo per chi, materialmente, ti restituisce alla vita con un grande gesto di solidarietà e altruismo.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Genova, cameriera chiede il pagamento dello stipendio: “Picchiata dai titolari del ristorante”
Cronaca / “Ero condannato all’ergastolo, ora produco drill e trap”: storia dell’etichetta discografica nata nel carcere di Bollate
Cronaca / Aborto: ecco perché lo tsunami pro-life può travolgere anche l’Italia
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Genova, cameriera chiede il pagamento dello stipendio: “Picchiata dai titolari del ristorante”
Cronaca / “Ero condannato all’ergastolo, ora produco drill e trap”: storia dell’etichetta discografica nata nel carcere di Bollate
Cronaca / Aborto: ecco perché lo tsunami pro-life può travolgere anche l’Italia
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Palermo, ascensore precipita dal quinto piano: tre feriti gravi
Cronaca / Adinolfi contro il logo del Giubileo: “Ma è un Gay pride?”. La replica del Vaticano
Cronaca / Covid, nuovo picco di casi. Bassetti: “Rischio lockdown estivo”
Cronaca / Milano, l’eurodeputato Fidanza (FdI) indagato per corruzione
Cronaca / Carri armati diretti in Ucraina fermati sull’autostrada Salerno-Caserta: documenti non in regola
Cronaca / Roma, precipita dal quinto piano ma si rompe solo una gamba