Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 16:22
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Vaccini, il ritmo delle 500mila dosi è durato solo due giorni

Immagine di copertina

Dopo l’exploit del 29 e del 30 aprile, in cui l’Italia ha raggiunto l’obiettivo delle 500mila dosi giornaliere somministrate, il ritmo della campagna vaccinale rallenta di nuovo. Da un lato, nel fine settimana si registrano fisiologicamente meno somministrazioni, dall’altro, non scorre sempre tutto liscio nelle Regioni nonostante i target fissati a livello commissariale. Ma i bilanci, dicono dalla struttura guidata dal commissario straordinario per l’emergenza Francesco Paolo Figliuolo, “è meglio farli settimanalmente”, riporta il Fatto Quotidiano.

Nelle ultime 24 ore sono state 411.275 le dosi di vaccino somministrate, domenica 2 maggio erano state poco più di 366mila, quasi 400mila lunedì. Una battuta d’arresto dovuta anche al fatto che molte delle persone prenotate, alla fine, non si presentano. Secondo Figliuolo “se già ora avessimo più dosi potremmo vaccinare più velocemente”, ma già da ieri è iniziata la distribuzione di nuovi lotti: 2,1 milioni di dosi Pfizer e 360mila di Moderna.

E in arrivo sono previste altre consegne, in quantità industriali, motivo per cui non dovrebbe esserci niente di cui preoccuparsi se gli accordi verranno rispettati: si parla di 17 milioni di dosi entro fine maggio – cifra che permetterebbe di superare le 500mila immunizzazioni quotidiane – e ben 27 milioni a giugno tra Pfizer, Moderna, Johnson&Johnson, Vaxveria (AstraZeneca) e Curvac (il vaccino tedesco a mRna) se l’Ema fino ad allora lo avrà autorizzato.

Un’altra novità che potrebbe favorire la campagna è la decisione del Ministero della Salute di estendere a 42 giorni il periodo di attesa tra la prima e la seconda dose di Pfizer e Moderna: un lasso di tempo che permetterà alle Regioni di dedicare le scorte alle prime dosi in attesa delle nuove consegne che, dopo oltre un mese, coprirebbero i richiami. E anche la possibile raccomandazione dell’Ema di abbassare nuovamente l’età delle persone a cui somministrare a AstraZeneca potrebbe allargare la platea di beneficiari del siero di Oxford svuotando i frigo di molte Regioni.

Partirà intanto dalla prossima settimana la campagna di vaccinazione delle isole minori, la cui popolazione è considerata tra le più fragili e dunque esposta al rischio contagio in vista di un’estate di viaggi e turismo, che il governo è intenzionato a promuovere. Dopo la riunione di ieri tra Figliuolo, l’Associazione Nazionale Comuni Isole Minori e Sindaci dei Comuni insulari minori, il Capo della Protezione Civile Fabrizio Curcio e diversi ministri del governo, da quello della Salute Roberto Speranza al Ministro per il Turismo Matteo Garavaglia, si è deciso di iniziare da Capraia e dalle isole Eolie.

Leggi anche: 1. AstraZeneca, 2 milioni di dosi ferme nei frigo delle regioni: al Sud un cittadino su due vuole un altro vaccino /2. Come funziona il Green Pass: da metà maggio tornano i turisti in Italia /3. Estate: green pass, coprifuoco spostamenti. Tutte le regole per le vacanze

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO
TUTTI I NUMERI SUL COVID NEL MONDO
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Caso Greta Beccaglia, il molestatore si trasferisce in una località segreta: “Ora temo per mia figlia”
Cronaca / “Il regime di Al Sisi è responsabile per la morte di Giulio Regeni”, lo dice la Commissione Parlamentare
Cronaca / Von der Leyen: “È ora di discutere dell’obbligo vaccinale nell’Ue”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Caso Greta Beccaglia, il molestatore si trasferisce in una località segreta: “Ora temo per mia figlia”
Cronaca / “Il regime di Al Sisi è responsabile per la morte di Giulio Regeni”, lo dice la Commissione Parlamentare
Cronaca / Von der Leyen: “È ora di discutere dell’obbligo vaccinale nell’Ue”
Cronaca / Covid, la conversione del leader veneto no vax dopo il ricovero per il virus: “Vaccinatevi tutti”
Cronaca / Letta: “Se il successore di Mattarella non sarà eletto a larga maggioranza, il governo cadrà”
Cronaca / Greta Beccaglia di nuovo in collegamento dopo le molestie: “Avevo bisogno di tornare alla normalità”
Cronaca / Pnrr, arrivano i primi 5,2 miliardi di euro per la scuola: ecco come saranno investiti
Cronaca / La variante Omicron minaccia il Natale: la situazione in Italia e nel mondo
Cronaca / Dietrofront del governo: niente Dad con un contagiato in classe
Cronaca / Picchiato a sangue per aver difeso un’amica da uno stalker: 50enne muore dopo giorni di agonia