Covid ultime 24h
casi +16.232
deceduti +360
tamponi +364.804
terapie intensive -55

Aggiornamento vaccini anti-Covid: quante dosi sono state consegnate e somministrate in Italia | 31 marzo 2021

Di Lara Tomasetta
Pubblicato il 31 Mar. 2021 alle 06:19 Aggiornato il 31 Mar. 2021 alle 17:29
0
Immagine di copertina
Credit: Ansa foto

Vaccini anti-Covid in Italia: l’aggiornamento sulle dosi consegnate e somministrate | 31 marzo 2021

Qual è la situazione dei vaccini in Italia? Il piano per la distribuzione e la somministrazione dei vaccini anti-Covid in Italia prosegue (qui i dati in tempo reale), sotto la guida del nuovo commissario per l’emergenza, il generale Francesco Paolo Figliuolo.

Qui l’aggiornamento sulle dosi di vaccino anti-Covid consegnate e somministrate in Italia

Ore 17.30 – Speranza: 10 mln di dosi somministrate ma accelerare ancora – “Dieci milioni. Questo e’ il numero di dosi di vaccino somministrate ad oggi. Dobbiamo ancora accelerare, perche’ il vaccino e’ la vera strada per superare questa stagione cosi’ difficile. Grazie a tutto il personale sanitario che ogni giorno lavora a questo obiettivo”. Lo afferma su Fb il ministro della Salute, Roberto Speranza.

Ore 15.44 – Vaccini, superata quota 10 milioni di somministrazioni in Italia – L’Italia ha superato quota 10 milioni di dosi somministrate di vaccini contro il Covid. Lo ha reso noto la struttura commissariale per l’emergenza. Gli italiani ad aver ricevuto entrambe le dosi del vaccino sono oltre 3 milioni e 100 mila.

Ore 13.47 – Vaccino Pfizer-BioNTech efficace sugli adolescenti – Il vaccino contro la Covid-19 prodotto da Pfizer-BioNTech ha dimostrato un’efficacia del 100 per cento nei giovani di età compresa tra i 12 e i 15 anni, da cui è ben tollerato. E’ quanto emerge dai risultati di alcuni studi clinici condotti negli Stati Uniti, che la casa farmaceutica prevede di presentare quanto prima alla Food & Drug Administration americana. “Condividiamo l’urgenza di ampliare l’autorizzazione alla somministrazione del nostro vaccino nelle popolazioni più giovani e siamo incoraggiati dai dati degli studi clinici condotti sugli adolescenti di età compresa tra i 12 e i 15 anni”, ha sottolineato Albert Bourla, amministratore delegato di Pfizer. “Abbiamo in programma di presentare questi dati alla FDA per estendere la nostra Autorizzazione all’uso di emergenza nelle prossime settimane e ad altri regolatori in tutto il mondo, con la speranza di iniziare a vaccinare questa fascia di età prima dell’inizio del prossimo anno scolastico”.

Ore 13.33 – Ue, esportate oltre 68 milioni di dosi da fine gennaio – L’Unione europea ha esportato 68,3 milioni di dosi di vaccini contro la Covid-19 verso 41 Paesi del mondo tra il 30 gennaio e il 29 marzo, a fronte di 107 milioni di dosi distribuite agli Stati membri. Lo ha reso noto oggi la Commissione europea, secondo cui in questo periodo sono state autorizzate 483 richieste di esportazione su 491 presentate.

Ore 12.56 – Ue, da AstraZeneca consegnate quasi 30 milioni di dosi nel I trimestre – “Alla fine della settimana AstraZeneca avrà consegnato circa 30 milioni di dosi di vaccino contro la Covid-19” all’Ue . E’ quanto reso noto oggi dalla Commissione europea. L’obiettivo iniziale di 120 milioni di dosi consegnate tra gennaio e marzo era stato rivisto a 30 milioni.

Ore 12.34 – Mise, 4 aziende pronte a produrre vaccini in Italia – Almeno 4 aziende sarebbero già pronte a produrre vaccini direttamente o per conto terzi in Italia, che sta investendo per conseguire “l’autosufficienza vaccinale” entro l’anno. Lo rivela una nota pubblicata dal Ministero dello Sviluppo Economico al termine della riunione del quarto tavolo sui vaccini presieduto dal ministro Giancarlo Giorgetti e a cui hanno partecipato Massimo Scaccabarozzi ed Enrica Giorgetti, rispettivamente presidente e direttrice generale di Farmindustria; e il presidente di AIFA, Giorgio Palù. Presenti anche Giovanni Tria, consulente economico per il dossier vaccini, e il generale Antonio Battistini per la Struttura commissariale sull’emergenza Covid. Al fine della produzione italiana di vaccini, prosegue la nota, “sono necessari non solo gli incentivi economici, che già sono a disposizione, ma anche una semplificazione del quadro normativo e regolatorio dell’industria farmaceutica nel suo complesso”.

Ore 12.21 – Ue, entro fine settimana distribuite 107 mln di dosi in totale agli Stati – Entro la fine della settimana agli Stati membri dell’Unione europea saranno stati consegnati in totale 107 milioni di dosi. E’ quanto reso noto oggi dalla portavoce della Commissione europea, Dana Spinant.

Ore 07.00 – Consegnate 11,2 milioni di dosi, somministrate 9,9 – Al momento in Italia sono state consegnate 11,2 milioni di dosi di vaccini anti-Covid: 9,9 milioni di persone hanno ricevuto la prima dose, 3,1 milioni di persone la seconda.

In aggiornamento

Leggi anche: 1. Nessuno ha il coraggio di chiamarlo col suo nome: quello di Draghi sui vaccini è (vero) sovranismo /2. Il cavillo del Governo che inguaia le Regioni: le norme Covid in vigore sempre con un giorno di ritardo /3. L’Africa e la pandemia dimenticata (di S. Mentana)

4. Anche in zona rossa scuole aperte (fino alla prima media) e niente “giallo” fino al 30 aprile: le misure del nuovo Decreto anti-Covid /5. Draghi: “Al vaglio sanzioni per operatori sanitari non vaccinati. Scuola riapre fino alla prima media” /6. Zona rossa e arancione: come cambiano i colori delle regioni

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO

TUTTI I NUMERI SUL COVID NEL MONDO

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.