Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:37
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

“Attenti quando andate in hotel”: allarme per una banale truffa che svuota il conto corrente

Immagine di copertina
Truffa in hotel

Truffe carte credito hotel – In vacanza spesso si tende ad abbassare la guardia e a non prestare attenzione a piccoli gesti che potrebbero però avere conseguenze pericolose.

È il caso, per esempio, di una banalissima truffa che può colpire chi alloggia in un hotel o in una qualsiasi struttura ricettiva che metta a disposizione dei propri clienti la rete wi-fi.

A chi non è mai capitato di fare un acquisto online agganciandosi alla rete internet? Ecco in quel momento, qualora il sistema sia stato violato da un hacker, tutti i vostri dati della carta di credito potrebbero essere visionati e copiati.

I pirati informatici già da tempo ormai hanno fiutato il business e hanno preso di mira hotel e b&b considerando che spesso le strutture ricettive utilizzano sistemi di accesso particolarmente facili da violare.

Il fenomeno è stato documentato dalla rivista specializzata americana “Bloomberg Businessweek che ha assoldato un gruppo di “hacker buoni” per capire come nella realtà avvengono queste truffe.

È stato sufficiente collegare un pc portatile alla smart tv presente in camera e poi, dopo qualche semplice passaggio, accedere al sistema gestionale alberghiero utilizzato dalla struttura.

In questo modo gli hacker hanno ottenuto tutte le informazioni sulle carte di credito utilizzate su quella rete. Dunque gli esperti raccomandano la massima attenzione e proprio gli italiano sono tra i soggetti più a rischio.

Come riportato da “Il Messaggero“, ben l’89% dei nostri connazionali mette a rischio le proprie informazioni accedendo a reti wifi libere o pubbliche.

Attenti alle mail. Torna lo spam estorsivo: ecco le regole per non cadere nella truffa

Impronte digitali contro i furbetti del cartellino: pronto il regolamento anti-truffe

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Milano, sceglie una persona a caso e la spinge sui binari della metro mentre arriva il treno: arrestata
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Milano, tabaccaio ruba a un cliente un Gratta e vinci da 100mila euro: indagato per truffa
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Milano, sceglie una persona a caso e la spinge sui binari della metro mentre arriva il treno: arrestata
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Milano, tabaccaio ruba a un cliente un Gratta e vinci da 100mila euro: indagato per truffa
Cronaca / Investe un cinghiale, morto 17enne nel casertano: guidava l’auto senza patente
Cronaca / Pullman scoperto della Roma: le strade chiuse oggi, deviazioni, metro chiusa, bus
Cronaca / Donna uccisa a coltellate a Vittoria, fermato il killer: “Omicidio casuale”
Cronaca / “Impossibile ignorare quelle fanciulle in fiore”: polemiche sul libro del prof che ha dato della “zoccoletta” a un’alunna
Cronaca / Stromboli, domato l’incendio scoppiato sul set di una fiction con Ambra Angiolini
Cronaca / Falcone spiato, dopo l’inchiesta di TPI presentata un’interrogazione in Senato
Cronaca / Regione Lazio, via libera alla legge sui diritti delle persone con disabilità