Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 17:55
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Taranto, medico contagia colleghi con Coronavirus all’ospedale di Castellaneta: “Ha mentito su febbre”

Immagine di copertina

Taranto, medico contagia colleghi con Coronavirus: “Ha mentito su febbre”

Primari e infermieri, in tutto circa una decina, per ora, i casi positivi al Coronavirus tra medici e operatori sanitari dell’ospedale di Castellaneta, in provincia di Taranto. A causare questo focolaio sarebbe stato un medico dello stesso nosocomio. Si tratterebbe del vice direttore sanitario dell’ospedale. L’uomo sarebbe stato a Milano nella prima settimana di marzo e, dopo aver avvertito sintomi la scorsa settimana, non avrebbe rispettato i protocolli dettati dalle autorità sanitarie nazionali per l’emergenza coronavirus. A lanciare l’allarme è stato il sindaco della cittadina, nonché presidente della Provincia di Taranto, Giovanni Gugliotti.

“Quello che è accaduto è gravissimo, inaudito, inconcepibile. Un medico, che lavora in ospedale, è andato lì, in nosocomio, e invece di passare dal pre-triage come prevedono la procedura e i protocolli, è andato regolarmente al pronto soccorso, come se nulla fosse, e da lì è andato poi nei reparti”,ha dichiarato il sindaco di Castellaneta.

 

“A Castellaneta – prosegue il sindaco – non avevamo nessun caso fino a tre giorni fa. Chiediamo a tutti i cittadini di rispettare le regole e di restare a casa, è inaccettabile che a causare tutto ciò sia stata la leggerezza di un medico che è stato venerdì scorso nei reparti di pronto soccorso, pneumologia e radiologia, nonostante si sentisse poco bene. Stiamo facendo le verifiche del caso e stiamo avendo conferma delle eventuali violazioni del protocollo, ma mi dicono tutti che sia andata purtroppo così”.
Entro domani, sabato 21 marzo, dovrebbero arrivare i risultati di tutti i 54 tamponi che hanno riguardato a tappeto le persone entrate a contatto col medico. Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha denunciato alla procura di Taranto il caso.

Ti potrebbe interessare
Roma / Roma, autobus in fiamme a Tor Sapienza: tre intossicati
Cronaca / Fedez contro Gramellini: “Di essere l’idolo della sinistra non mi frega un ca…”
Cronaca / Giovani, precari e depressi: l’impatto delle disuguaglianze sulla salute mentale delle nuove generazioni
Ti potrebbe interessare
Roma / Roma, autobus in fiamme a Tor Sapienza: tre intossicati
Cronaca / Fedez contro Gramellini: “Di essere l’idolo della sinistra non mi frega un ca…”
Cronaca / Giovani, precari e depressi: l’impatto delle disuguaglianze sulla salute mentale delle nuove generazioni
Cronaca / È uscito il nuovo numero di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Strage Suviana, trovati i corpi di due dispersi: salgono a cinque le vittime accertate
Cronaca / Meteo, temporali e grandine al Nord, temperature giù al Centro-Sud
Cronaca / Epidemia di morbillo in Italia, Bassetti: "Il peggio arriverà in estate"
Cronaca / Vincenzo, Mario, Pavel: chi sono i tre lavoratori morti nell’esplosione della centrale di Suviana
Cronaca / Enrico Varriale al processo per stalking: "Le ho dato uno schiaffo"
Cronaca / Esplosione alla centrale idroelettrica della diga di Suviana: tre morti, tre feriti gravi e sei dispersi