Coronavirus:
positivi 94.076
deceduti 17.127
guariti 24.392

Militanti di Casapound arrestati per stupro, Salvini: “Castrazione chimica”

Di Enrico Mingori
Pubblicato il 29 Apr. 2019 alle 14:00 Aggiornato il 30 Apr. 2019 alle 19:43
0
Immagine di copertina

Il vicepremier leghista Matteo Salvini ha commentato la vicenda del presunto stupro di Viterbo per cui sono stati arrestati un consigliere comunale e un militante di Casapound. [Qui la ricostruzione completa della vicenda] 

Chi è Francesco Chiricozzi, consigliere Casapound arrestato per stupro

“Nessuna tolleranza per pedofili e stupratori: la galera non basta, ci vuole anche una cura”, osserva Salvini, che annuncia anche l’imminente presentazione di una proposta di legge sulla castrazione chimica per gli stupratori.

“Chiamatela castrazione chimica o blocco androgenico, la sostanza è che chiederemo l’immediata discussione alla Camera della nostra proposta di legge, ferma da troppo tempo, per intervenire su questi soggetti: chiunque siano, bianchi o neri, giovani o anziani, vanno puniti e curati”, attacca Salvini.

Castrazione chimica per i reati di violenza sessuale: che cos’è e come funziona

Il commento dell’alleato di governo non trova d’accordo però all’altro vicepremier, il pentastellato Luigi Di Maio, contrario alla misura della castrazione chimica.

“Basta con questa storia, è una presa in giro alle donne e non è nel contratto di governo”, fa notare il capo politico del M5S. “Anche CasaPound la chiedeva, ma quello che serve è la certezza della pena e anni e anni di detenzione, perché lo strumento della castrazione chimica lascia i violentatori a piede libero”.

Nel frattempo Casapound ha annunciato l’espulsione dal movimento sia del consigliere comunale del movimento sia dell’attivista: “Qualora e se risultassero colpevoli, auspico pene durissime come per ogni altro infame stupratore. Castrazione compresa”, ha scritto su Twitter il segretario nazionale, Simone Di Stefano.

Quando il consigliere comunale di CasaPound arrestato per stupro pubblicava manifesti fascisti contro i “neri violentatori”

Violenza a Viterbo: nel locale dello stupro l’”Aperitivo antipartigiano”

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.