“Sei negro, via dalla spiaggia”: turista romano prende per il collo un 18enne. Denunciato

Di Antonio Scali
Pubblicato il 17 Ago. 2020 alle 19:12
2.2k
Immagine di copertina

“Sei un negro di m…, te ne devi andare”. Un brutto episodio di razzismo, avvenuto sul litorale della Giannella (Grosseto), all’Argentario. Vittima degli insulti è un 18enne d’origine africana, che si trovava in vacanza con una comunità della provincia di Terni della quale è ospite. L’aggressore è un turista romano di 40 anni.

I carabinieri hanno fermato l’uomo, che ha confermato l’accaduto ed è stato denunciato per lesioni personali con l’aggravante dell’odio e della discriminazione razziale. Secondo le prime ricostruzioni, il giovane sarebbe stato raggiunto dal 40enne, visibilmente ubriaco, mentre si trovava sulla spiaggia. L’uomo poi avrebbe afferrato il ragazzo per il collo, strattonandolo e urlandogli che non doveva stare lì, per poi scappare. A dare l’allarme e avvertire i carabinieri sono stati gli operatori della comunità con cui si trovava il 18enne.

Le forze dell’ordine, dopo i primi accertamenti, sono riuscite a risalire all’aggressore. L’uomo, rintracciato in un campeggio vicino alla spiaggia, ha diversi tatuaggi inneggianti al Ventennio fascista, precedenti per rissa e resistenza a pubblico ufficiale. Una volta fermato, il 40enne ha confermato l’aggressione, aggiungendo che “quel ragazzo di colore non avrebbe dovuto essere lì perché africano”.

Leggi anche: 1. Ascanio Celestini a TPI: “Italiani di destra perché più ricchi dei migranti. Salvini è il testimonial di questa malattia” / 2. Feltri: “Frocio, terrone e negro non sono termini dispregiativi. Il politicamente scorretto è una cosa di sinistra”

2.2k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.