Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 08:24
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Sea Watch, Moavero: “La Libia non è un porto sicuro”

Immagine di copertina
Il ministro degli Esteri Enzo Moavero Milanesi Credits: ANSA/GIUSEPPE LAMI

Moavero Libia | Sea Watch | Porto sicuro

Moavero Libia – La Sea Watch è bloccata davanti al porto di Lampedusa e dal centro destra tanti sono stati i luoghi proposti per non farla sbarcare in Italia. Tra questi anche la Libia, luogo di conflitto e di disumani centri di detenzione. La svolta politica arriva dal ministro degli Esteri, Enzo Moavero Milanesi, che oggi rispondendo a una domanda ha detto chiarmente che la Libia non è un porto sicuro: “La definizione di porto sicuro – ha detto il ministro – viene dalle convenzioni internazionali, queste condizioni per la Libia non ci sono. Non siamo noi a dirlo. So che da questo nascono varie precisazioni di carattere mediatico su convergenze di posizioni o meno, ma è un dato di fatto del diritto internazionale”.

> Perché la Sea Watch 3 non è andata in un altro porto?

La Guardia Costiera

Quanto all’attività della Guardia costiera libica, Moavero ha affermato che “la Libia ha diritto a vigilare su ciò che accade nelle proprie acque territoriali, quindi gli interventi della guardia costiera sono legati a questo”. Ed ha ricordato che “l’addestramento della guardia costiera libica viene effettuato anche nell’ambito di missioni europee, quindi anche per l’Ue è una componente importante per riportare la Libia alla normalità”

“A prescindere dal fatto che in base alle convenzioni internazionali i porti libici non siano riconosciuti come ‘sicuri’, in ogni caso la Libia ha il diritto-dovere di vigilare le proprie acque territoriali e di intervenirvi, come ogni Stato sovrano”, ha proseguito Moavero.

Moavero Libia | Haftar

Poi il ministro ha aggiunto: “Dunque, gli interventi della Guardia costiera libica vanno collegati all’esercizio di questo diritto-dovere. Bisogna, inoltre, ricordare che le missioni di addestramento della Guardia costiera libica vengono effettuate anche nell’ambito di missioni dell’Unione Europea”.

Moavero Milanesi ha chiarito il suo punto di contatto con la Libia: “Haftar resta però uno dei protagonisti dello scenario libico, un interlocutore imprescindibile. Come governo italiano siamo convinti della necessità di un dialogo inclusivo con tutti i protagonisti”. Nei giorni scorsi il premier Sarraj, presentando il suo piano di pace, aveva escluso il dialogo con il maresciallo responsabile dell’offensiva su Tripoli.

> Migranti, la Sea Watch 3 soccorre 53 persone al largo della Libia. Salvini: “Nave pirata”

> Sea Watch 3, l’appello dei migranti in un video: “Fateci sbarcare” | Video

> Sea Watch, attivisti a TPI: “Dormiremo davanti alla chiesa di Lampedusa fino allo sbarco dei naufraghi”

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Antonio, Giampiero e Nicolas: chi sono i tre ballerini morti in un incidente in Arabia Saudita
Cronaca / Ballottaggi, affluenza in calo: alle 23 è al 33,32%
Cronaca / Covid, oggi 2.437 casi e 24 morti: tasso di positività allo 0,6%
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Antonio, Giampiero e Nicolas: chi sono i tre ballerini morti in un incidente in Arabia Saudita
Cronaca / Ballottaggi, affluenza in calo: alle 23 è al 33,32%
Cronaca / Covid, oggi 2.437 casi e 24 morti: tasso di positività allo 0,6%
Cronaca / Tragedia nel bresciano: 15enne uccisa da un colpo di fucile sparato per sbaglio dal fratello di 13 anni
Cronaca / Trieste: si dimette Puzzer, leader dei portuali che contestano il Green pass. “Lascio ma la protesta continua”
Cronaca / All’Earth Technology Expo il primo acquedotto antisismico d’Italia
Cronaca / Mai più fascismi: immagini dalla manifestazione di Cgil, Cisl e Uil a San Giovanni a Roma
Cronaca / Roma, il video reportage dalla manifestazione dei sindacati: “Dire no al fascismo significa dare speranza alle donne e ai giovani”
Cronaca / Covid, oggi 2.983 casi e 14 morti: tasso di positività allo 0,6%
Cronaca / I sindacati scendono in piazza dopo l’assalto alla Cgil. Landini: "Le organizzazioni fasciste devono essere sciolte"