Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 06:14
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Sea Watch 3, l’appello dei migranti in un video: “Fateci sbarcare” | Video

Sea Watch 3, l’appello dei migranti a bordo: “Fateci scendere” | Video

Sea Watch 3 appello migranti – “Siamo esausti, fateci scendere”. È l’appello lanciato in un video da uno dei migranti che si trovano a bordo della Sea Watch 3, la nave con 42 persone a bordo, ferma dal 12 giugno fuori dalle acque italiane.

Il video, pubblicato sul profilo Facebook della ong olandese, vede protagonista Hermann, il quale spiega quali sono le condizioni a bordo della nave.

“Non ce la facciamo più, la barca è piccola e non c’è spazio per muoversi”.

“Ci sono persone che sono scappate dalle carceri libiche – continua Hermann – e che ora si trovano qui, in uno spazio angusto senza potersi muovere”.

“L’Italia non ci autorizza a sbarcare, chiediamo l’aiuto delle persone a terra” conclude il migrante nel video.

L’appello arriva poche ore dopo l’intervista alla capitana dell’imbarcazione Carola Rackete, la quale aveva sfidato Matteo Salvini dichiarando di essere intenzionata a forzare il blocco per entrare nel porto di Lampedusa.

“Sto aspettando cosa dirà la Corte europea dei diritti dell’uomo – aveva affermato Carola –  Poi non avrò altra scelta che sbarcare a Lampedusa”.

Se lo facesse, però, la comandante rischierebbe l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, oltre a una multa e alla confisca dell’imbarcazione.

La Sea Watch 3, intanto, è in attesa della risposta da parte della Corte europea dei diritti dell’uomo a cui alcune delle persone che si trovano a bordo si sono rivolte nella giornata di lunedì 24 giugno per tentare di trovare una soluzione.

Intanto, il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha ribadito che non consentirà alla nave di sbarcare a Lampedusa.

“Possono stare lì fino a Natale. In 13 giorni se avessero avuto veramente a cuore la salute dei migranti sarebbero andati e tornato dall’Olanda” ha dichiarato Salvini.

Sea Watch, attivisti a TPI: “Dormiremo davanti alla chiesa di Lampedusa fino allo sbarco dei naufraghi”

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Open Arms, Richard Gere sarà fra i testimoni nel processo a Salvini. Seduta rinviata al 17 dicembre
Cronaca / No green pass, ancora proteste a Roma: oggi due cortei non autorizzati. Nuovo presidio a Trieste
Cronaca / ESCLUSIVO - Gaia Padovani, primo medico non vedente in Italia: "Mi sto specializzando ma ora vogliono impedirmelo"
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Open Arms, Richard Gere sarà fra i testimoni nel processo a Salvini. Seduta rinviata al 17 dicembre
Cronaca / No green pass, ancora proteste a Roma: oggi due cortei non autorizzati. Nuovo presidio a Trieste
Cronaca / ESCLUSIVO - Gaia Padovani, primo medico non vedente in Italia: "Mi sto specializzando ma ora vogliono impedirmelo"
Cronaca / Covid, oggi 3.882 casi e 39 morti: tasso di positività allo 0,8%
Cronaca / Camilla è “morta per reazioni al vaccino AstraZeneca”, le conclusioni del medico legale
Cronaca / “Criminale senza scrupoli”: la garante dei detenuti di Ivrea paragona Draghi a Cesare Battisti
Cronaca / Green pass per lavorare: perché in Italia si e all’estero no
Cronaca / Processo Ruby ter, Berlusconi assolto a Siena
Cronaca / Covid, oggi 3.794 casi e 36 morti: tasso di positività allo 0,7%
Cronaca / È arrivato il numero 6 del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale