Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Sciopero dei trasporti di oggi venerdì 17 maggio 2019: cosa sapere, tutte le principali info per i viaggiatori

Immagine di copertina

Sciopero 17 maggio 2019 Trasporti | Cosa sapere | Trasporto pubblico locale | Ferroviario | Metro | Bus | Tram | Treni

SCIOPERO 17 MAGGIO 2019 TRASPORTI – Oggi, venerdì 17 maggio 2019, non sarà certamente la giornata ideale per milioni di persone che si spostano in treno o con i mezzi pubblici locali, metro, bus, tram. Il sindacato Usb, Unione sindacale di base, ha infatti proclamato uno sciopero generale dei trasporti che causerà disagi ai viaggiatori di tutte le principali città italiane. Qui elenchiamo le principali informazioni sull’agitazione dei lavoratori del settore.

Sciopero Trasporti | Trasporto pubblico locale

Lo sciopero indetto dall’Usb riguarda sia i lavoratori del settore del trasporto pubblico locale (metro, bus, tram, filobus) e del trasporto ferroviario (treni) che i lavoratori di trasporto marittimo (traghetti) e del trasporto merci. L’agitazione non riguarda però il settore del trasporto aereo, per il quale è stata annunciata una specifica astensione dal lavoro di 24 ore per il giorno martedì 21 maggio.

Gli orari dello sciopero sono diversi a seconda del settore ed anche delle città. Il trasporto pubblico locale ad esempio si fermerà per 4 ore con modalità variabili da un comune all’altro. Il trasporto ferroviario (che creerà problemi anche agli utenti dei mezzi di Ferrovie dello Stato-Trenitalia, Italo e Trenord) sciopererà per 8 ore, precisamente dalle ore 9 alle 17. Il trasporto marittimo e quello merci si fermeranno per 24 ore.

Va precisato che sono esclusi dallo sciopero dell’Usb il trasporto ferroviario della Regione Piemonte e l’azienda AMT di Catania.

SCIOPERO DEI TRASPORTI DI VENERDÌ 17 MAGGIO 2019: GLI ORARI CITTÀ PER CITTÀ

Sciopero 17 maggio 2019 Trasporti | Cosa sapere

Chi si sposta a bordo di treni o metro, bus, tram, filobus deve sapere che nelle fasce orarie indicate per lo sciopero del trasporto ferroviario e del trasporto pubblico locale alcune corse potrebbero essere soppresse e potrebbero esserci forti ritardi. È quindi opportuno controllare gli orari dell’agitazione, anche quelli relativi alle singole città, e tenersi aggiornati controllando news e comunicati pubblicati sui siti ufficiali e sulle pagine sociale delle aziende di trasporto. Alcune società avvertono tempestivamente su soppressioni e servizi garantiti.

È opportuno collegarsi alle pagine ufficiali soprattutto perché le modalità di sciopero variano da città a città. A Milano ad esempio, i lavoratori che aderiranno allo sciopero incroceranno le braccia tra le 18 e le 22. A Roma, invece, l’agitazione è stata programmata nella fascia compresa tra le 8.30 e le 12.30. A Napoli tra le 11.00 e le 15.00.

Sciopero 17 maggio 2019 Trasporti | Perché | I motivi

L’Usb ha pubblicato un elenco di otto motivazioni dello sciopero dei trasporti di oggi venerdì 17 maggio 2019.

Il sindacato dice di volersi mobilitare “a tutela e garanzia del reale esercizio del diritto di sciopero e contro le continue interpretazioni restrittive operate dalla commissione nazionale di garanzia”, “contro le privatizzazioni e per la nazionalizzazione delle imprese di trasporto”, “per la salute sicurezza delle operazioni a tutela di lavoratori e utenti, basta omicidi”, “contro il sistema degli appalti indiscriminati e per la reinternalizzazione delle attività”, “per la definizione di una reale politica dei trasporti in Italia e per l’avvio dei tavoli sulla riforma dei settori”, “per ottenere politiche contrattuali realmente nazionali e esigibili per tutti i lavoratori che impediscano il dumping salariale e dei diritti”, “per la riduzione dell’orario di lavoro a parità di salario”, “per la piena occupazione e contro la precarietà”.

Sciopero 17 maggio 2019 Trasporti | Presidio

L’Unione sindacale di base per lo sciopero di treni e mezzi pubblici locali ha organizzato a Roma anche un presidio a Porta Pia davanti al Ministero dei Trasporti, alle ore 10.

I lavoratori manifesteranno, hanno fatto sapere nel loro comunicato, “per chiedere maggiore sicurezza sul lavoro e un contratto di categoria che riconosca il giusto riconoscimento economico e normativo”.

Sciopero 17 maggio 2019 FS Italiane: Frecce Trenitalia regolari

Le Frecce di Trenitalia in occasione dello sciopero del personale del Gruppo FS Italiane proclamato da una sigla sindacale autonoma circoleranno regolarmente. Ecco tutti i dettagli

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Processo Ruby ter, Berlusconi assolto a Siena
Cronaca / Covid, oggi 3.794 casi e 36 morti: tasso di positività allo 0,7%
Cronaca / È arrivato il numero 6 del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Processo Ruby ter, Berlusconi assolto a Siena
Cronaca / Covid, oggi 3.794 casi e 36 morti: tasso di positività allo 0,7%
Cronaca / È arrivato il numero 6 del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Proteste no green pass: domani attese 20mila persone a Trieste. Genova, sgomberato presidio al porto
Cronaca / Brescia, 49enne uccide a martellate in strada la ex fidanzata. Poi chiama i Carabinieri
Cronaca / Tragedia sul lavoro a Bologna: operaio di 22 anni muore schiacciato da un camion
Cronaca / Covid, oggi 3.702 casi e 33 morti: tasso di positività allo 0,8%
Cronaca / Attacco hacker alla Siae: rubati i dati degli artisti e chiesto un riscatto di 3 milioni
Cronaca / Madre di due bambini muore per tumore al seno diagnosticato tardi: ginecologa a processo per omicidio
Cronaca / Obbligo vaccinale per personale medico, la sentenza del Consiglio di Stato: “È legittimo”