Pensionato trovato morto in casa: era legato e imbavagliato

Di Marco Nepi
Pubblicato il 18 Mar. 2019 alle 15:43 Aggiornato il 18 Mar. 2019 alle 15:52
0
Immagine di copertina
L'abitazione di San Lorenzo in Campo ANSA/ROBERTO DAMIANI

Un pensionato di 74 anni è stato trovato morto, legato e imbavagliato, nella sua abitazione di San Lorenzo in Campo, in provincia di Pesaro.

L’uomo, secondo quanto riferito dalle forze dell’ordine, viveva da solo.

Al momento le forze dell’ordine, contattate da TPI, non confermano ma l’ipotesi più accreditata è che si sia trattato di una rapina finita in tragedia.

L’abitazione, infatti, era letteralmente a soqquadro. La morte, secondo quanto si apprende, risale a diverse ore prima dell’intervento dei carabinieri.

A dare l’allarme è stato un cittadino che, passando davanti all’abitazione, una casa di campagna isolata rispetto al centro abitato di San Lorenzo in Campo, ha notato la porta d’ingresso aperta e la luce accesa.

Entrando, ha trovato il corpo di Sesto Grilli riverso in terra. Inutile la chiamata e l’intervento dei sanitari del 118.

Al loro arrivo l’uomo era infatti già deceduto. La salma è stata già esaminata dal medico legale: non si hanno al momento conferme né sull’orario né sulle cause della morte.

L’unico elemento confermato dalle forze dell’ordine è che il pensionato ha tentato di liberarsi, cadendo così in terra dopo aver rotto la sedia sulla quale era stato legato.

Dai primi accertamenti svolti dagli inquirenti si è appurato che la vittima è stata percossa violentemente e colpita con dei corpi contundenti.

Per questo la morte potrebbe essere dovuta anche ai colpi ricevuti e non solo per soffocamento.

Soltanto l’autopsia, prevista nelle prossime ore, potrà però accertare la causa della morte, che è avvenuta dopo un’agonia di diverse ore.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.