Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 07:08
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Allarme sepolture a Roma: “Ancora pochi giorni e i posti nei cimiteri saranno esauriti”

Immagine di copertina

Allarme sepolture a Roma: “Tra pochi giorni i posti nei cimiteri saranno esauriti”

È allarme sepolture a Roma dove i posti nei cimiteri sono ormai in esaurimento: lo denuncia la Feniop, Federazione nazionale delle imprese delle onoranze funebri, secondo cui le esumazioni andranno presto in tilt.

“L’altra settimana siamo stati convocati da Ama al Verano – dice il delegato Alessandro Moresco a Il Messaggero – e ci è stato detto che d’ora in poi le salme che eccederanno le 200 alla settimana destinate ai forni e per le quali non è già in atto una pratica per l’autorizzazione, verranno interrate d’ufficio. Questo vorrà dire che in breve tempo, visto che le esumazioni hanno accumulato un ritardo di dieci anni, andranno in tilt. Un disagio enorme per i cittadini”.

Secondo la Federazione, infatti, oltre al Verano, anche al cimitero Laurentino i posti sono in via di esaurimento, mentre gli unici posti ancora disponibili per le sepolture attualmente sono al cimitero Flaminio.

Dopo la denuncia della Feniop, però, l’Ama ha assicurato che dal prossimo 1 febbraio il tetto massimo per le domande di cremazione verrà incrementato fino a 300 al fine di evitare il blocco delle sepolture. “Non c’è e non ci sarà alcun blocco delle sepolture” ha assicurato l’Ama.

Certo è che la situazione rimane comunque complicata. Al cimitero di Prima Porta, infatti, si scava per disseppellire persone interrate nel lontano 2001, ma, come dichiara il consigliere di Fratelli d’Italia, Andrea De Priamo, “Nella migliore delle ipotesi i campi di sepoltura ripristinati in fretta e furia serviranno a colmare il gap per un mese, un mese e mezzo. Ma alcuni sostengono addirittura per un paio di settimane appena”.

Leggi anche: Roma, cadaveri smembrati per finte cremazioni al cimitero di Prima Porta

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Il 58,12% della popolazione italiana ha completato il ciclo vaccinale
Cronaca / Google e Facebook: obbligo di vaccino nei luoghi di lavoro
Cronaca / Pescara, 51enne sequestrata e seviziata nello sgabuzzino del palazzo: è caccia all’uomo
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Il 58,12% della popolazione italiana ha completato il ciclo vaccinale
Cronaca / Google e Facebook: obbligo di vaccino nei luoghi di lavoro
Cronaca / Pescara, 51enne sequestrata e seviziata nello sgabuzzino del palazzo: è caccia all’uomo
Cronaca / Roma, vicino lo sgombero di Casapound: Raggi annuncia “novità”
Cronaca / Migranti, crisi in Tunisia può aumentare gli sbarchi. Procuratore antimafia segnala “rischio terrorismo”
Cronaca / 15 morti e 5.696 casi nell'ultimo giorno: calano le terapie intensive
Cronaca / Tutte le balle che circolano sui vaccini
Cronaca / Morte Libero De Rienzo, arrestato l’uomo sospettato di aver venduto eroina all’attore
Cronaca / Pfizer, i ricavi del vaccino aumentano a 33,5 miliardi di dollari
Cronaca / “Legati, presi a calci e ricattati”: i verbali shock sul caso dei lavoratori di Grafica Veneta