Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 00:47
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Roma, muore a 27 anni dopo un intervento di routine. La famiglia: “Curata con fermenti lattici”

Immagine di copertina

Se ne è andata a soli 27 anni Maria Grazia Di Domenico, dopo un intervento ginecologico di routine. Un’operazione all’utero a causa di un papilloma, una sorta di raschiamento, che richiede normalmente appena 15-20 minuti, e il rientro a casa nel giro di un giorno. E invece purtroppo la giovane a casa non c’è più tornata, morta sul tavolo operatorio di una prestigiosa clinica di Roma, la casa di cura Santa Famiglia in via dei Gracchi, tra le più gettonate per quanto riguarda la ginecologia.

Qualcosa però deve essere andato storto e Maria Grazia Di Domenico, 27 anni, salernitana trapiantata a Roma, volontaria animalista e consulente software presso un’azienda leader del settore, non ce l’ha fatta. La ragazza era arrivata nella nota clinica lo scorso 17 maggio per un intervento di conizzazione cervicale dell’utero. Trasferita all’ospedale San Pietro e poi al policlinico Gemelli, la giovane è deceduta un mese fa. La procura di Roma sul caso ha aperto un fascicolo per omicidio colposo, cercando di far luce su quanto accaduto nella clinica e di accertare eventuali responsabilità. Cosa ha ucciso Maria Grazia, che il prossimo 11 settembre si sarebbe dovuta sposare?

Secondo quanto riferiscono i familiari, la giovane avrebbe iniziato a sentirsi male subito dopo l’operazione. Fortissimi dolori all’addome e vomito che hanno spinto i medici a trattenerla in osservazione, senza però – stando a quanto riferito dai parenti – allarmarsi: “I sanitari rassicuravano i familiari circa le condizioni fisiche – spiegano gli avvocati della famiglia – ipotizzando come possibili cause dei dolori una possibile allergia all’antibiotico o a una banale influenza intestinale. Le hanno prescritto quindi dei fermenti lattici”.

Dopo tre giorni di dolori acuti, quando è salita la febbre, la giovane è stata trasferita d’urgenza presso l’ospedale San Pietro di Roma, dove le è stato riscontrato addome acuto per sospetta lesione uterina. Vista la gravità del quadro clinico, caratterizzato da shock settico e addome acuto da peritonite, la 27enne è stata immediatamente sottoposta a un intervento chirurgico, che non ha però dato i risultati sperati: l’infezione era ormai troppo estesa, e dopo l’ennesimo trasferimento al Policlinico Gemelli Maria Grazia è entrata in coma ed è morta. Secondo i primi accertamenti, Maria Grazia nel corso dell’intervento chirurgico iniziale avrebbe subito una perforazione dell’utero e presumibilmente anche dell’intestino, che ha portato prima alla peritonite e poi alla setticemia che le è stata fatale.

LE ULTIME NOTIZIE DI CRONACA

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Pescara, 51enne sequestrata e seviziata nello sgabuzzino del palazzo: è caccia all’uomo
Cronaca / Roma, vicino lo sgombero di Casapound: Raggi annuncia “novità”
Cronaca / Migranti, crisi in Tunisia può aumentare gli sbarchi. Procuratore antimafia segnala “rischio terrorismo”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Pescara, 51enne sequestrata e seviziata nello sgabuzzino del palazzo: è caccia all’uomo
Cronaca / Roma, vicino lo sgombero di Casapound: Raggi annuncia “novità”
Cronaca / Migranti, crisi in Tunisia può aumentare gli sbarchi. Procuratore antimafia segnala “rischio terrorismo”
Cronaca / 15 morti e 5.696 casi nell'ultimo giorno: calano le terapie intensive
Cronaca / Tutte le balle che circolano sui vaccini
Cronaca / Morte Libero De Rienzo, arrestato l’uomo sospettato di aver venduto eroina all’attore
Cronaca / Pfizer, i ricavi del vaccino aumentano a 33,5 miliardi di dollari
Cronaca / “Legati, presi a calci e ricattati”: i verbali shock sul caso dei lavoratori di Grafica Veneta
Cronaca / “Vaccinatevi o a casa senza stipendio”: la lettera dell’azienda Sterilgarda ai dipendenti
Cronaca / Covid, 11enne morta a Palermo. La madre: “Non siamo no vax. Non abbiamo fatto in tempo a vaccinarci”