Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 08:35
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Roma, il Sapienza Pride nella città universitaria

Immagine di copertina

Ieri, 21 maggio, Link Sapienza, Prisma – Collettivo LGBTQIA+ Sapienza e Taboo – Collettivo Transfemminista e di genere della Sapienza hanno organizzato il Sapienza Pride, che ha visto radunarsi i collettivi universitari e centinaia di studenti e studentesse a Piazzale Aldo Moro. A questo è seguito un corteo dentro la Sapienza, che ha toccato tutte le facoltà e il rettorato, con interventi, musica del Frente Murguero Romano e la partecipazione straordinaria di una madrina d’eccezione, la drag queen Cristina Prenestina.

L’esperienza del Sapienza Pride ha completato FUORI: il Festival LGBTQIA+ giunto ormai alla terza edizione e composto da cinque giornate in cui si sono toccati vari temi legati al mondo LGBTQIA+ e del femminismo. “La Sapienza, nonostante si faccia capolista nella lotta alle disuguaglianze, di fatto è ancora fortemente piena di dinamiche che rendono alla nostra comunità la vita molto difficile. A partire da episodi di discriminazione omofobe da parte dei docenti, alla carriera Alias ancora patologgizzante per arrivare ad alcune scelte fortemente contestate da tante associazioni LGBTQIA+ come la nomina della consigliera di Fiducia Simonetta Matone, questione su cui la Rettrice Antonella Polimeni non ha mai scelto di esprimersi. Per questo abbiamo bisogno del Pride, perché esistiamo e vogliamo ricordarlo.” dichiara Thomas Clist, del collettivo Prisma.

La Rettrice, il 17 Maggio, giornata internazionale contro l’omolesbobitransintesexafobia ha organizzato un seminario “Sapienza per la pari dignità e contro le disuguaglianze” per mettere in luce la tematica, senza però coinvolgere né le studentesse e gli studenti, né l’unico collettivo LGBTQIA+ presente in università. “Rifiutiamo l’ottica proposta in questo momento dalla Sapienza, che vorrebbe ridurre la lotta del movimento LGBTQIA+ solo ad un tentativo di conquista di diritti civili e tantomeno accettiamo l’idea che questo aspetto sia l’unico considerato per la formazione di studenti e studentesse.

Il Festival LGBTQIA+ e il Sapienza Pride sono necessari nel momento in cui l’università prova ad appiattire le istanze che la comunità richiede a gran voce. Soprattutto, in un momento in cui l’università risulta essere un luogo chiuso, inattraversabile e difficilmente agibile. Dopo un anno di cancellazione dei nostri corpi, abbiamo bisogno di riprendere ad attraversarli, autotutelandoci, perché il distanziamento fisico non deve essere anche sociale e l’università senza le e gli studenti non può esistere” continua in una nota Lucia Scaldarella, Coordinatrice di Link Sapienza.

sapienza pride roma

Anche il collettivo Taboo si è unito alla costruzione del Festival e del Sapienza Pride: “Come collettivo transfemminsita e femminista intersezionale crediamo necessario un ripensamento della didattica in università. In quest’anno abbiamo costruito un piano che fosse di contrasto alle violenze, ma la risposta dell’università è stata solo parziale e superficiale. Saperi liberi e istruzione sono gli unici strumenti per cambiare tutto, passando soprattutto dal riconoscere ogni violenza su subalternità e identità non conformi come sistemica. Vogliamo una didattica transfemminista, queer, antirazzista e antifascista perché partire dalla formazione è indispensabile.”

Qui l’evento Facebook del Sapienza Pride: https://fb.me/e/Jo8Y3Ocw 

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Desirée Mariottini: condannati i 4 imputati, 2 ergastoli
Cronaca / Aggiornamento vaccini anti-Covid: quante dosi sono state consegnate e somministrate in Italia | 20 giugno 2021
Cronaca / Il Brasile supera il mezzo milione di morti
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Desirée Mariottini: condannati i 4 imputati, 2 ergastoli
Cronaca / Aggiornamento vaccini anti-Covid: quante dosi sono state consegnate e somministrate in Italia | 20 giugno 2021
Cronaca / Il Brasile supera il mezzo milione di morti
Cronaca / Sindacalista ucciso, la telefonata del camionista: “È successo un casino”
Cronaca / Covid, 1197 nuovi casi e 28 morti nell'ultimo giorno
Cronaca / Asia Argento: “Minacciata di morte dopo la lite con Giorgia Meloni, i fasci non li tocco più”
Cronaca / Ardea, la madre del killer ai genitori dei bambini uccisi: “Gesto folle, mi unisco al vostro dolore”
Cronaca / Via libera al richiamo con Astrazeneca per gli under 60 che rifiutano il mix
Cronaca / Omicidio a Milano, uccide il fratello a coltellate davanti alla madre
Cronaca / Vaccini, il Lazio anticipa i richiami di Astrazeneca. Da luglio Moderna in farmacia