Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:10
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Le Regioni che vanno in zona gialla da lunedì: Sicilia a rischio arancione

Immagine di copertina
Cittadini e turisti Credits: ANSA

La Sicilia resta in zona gialla, Sardegna e Calabria rischiano il passaggio da bianco a giallo:  il monitoraggio Iss odierno apre la strada alle decisioni della cabina e all’eventuale ordinanza del ministro Roberto Speranza. In zona gialla non cambia poi molto nella vita di tutti i giorni: è previsto l’obbligo di mascherina all’aperto. Nei ristoranti al chiuso, dove si accede con green pass, limite di 4 persone al tavolo se non si tratta di conviventi (si attende un aggiornamento definitivo delle Faq, in modo che non ci siano più dubbi su questo dettaglio).

I dati, che andranno in cabina di regia, decideranno se e quali Regioni passeranno in zona gialla da lunedì 6 settembre. I parametri più importanti sono sempre due: occupazione dei posti letto d’ospedale in terapia intensiva e in area medica. Ruolo secondario, invece, per l’incidenza, che non determina completamente il cambio di colore. Infatti, anche con valori elevati di contagio ma bassi di ospedalizzazioni si resta in zona bianca. Il rischio c’è quando si sale nelle percentuali di posti letto occupati, come già successo alla Sicilia.

La Sicilia è reduce da una giornata con 1.182 nuovi contagi da Coronavirus, secondo i dati dell’ultimo bollettino. Si registrano altri 23 morti. I nuovi casi sono stati individuati su 22.696 tamponi processati. Gli attuali positivi nella Regione sono 28.125. L’isola resta al primo posto in Italia per contagi giornalieri, il quadro rimane complesso ma la Sicilia dovrebbe comunque evitare la zona arancione.

La Sardegna resta con il fiato sospeso, perché il 31 agosto, sul portale Agenas dedicato, aveva il 13% in terapia intensiva e il 15% in area medica. Insomma, secondo questi dati l’altra grande isola italiana dovrebbe passare in giallo da lunedì, ma non è detto che quel 15% sia un’approssimazione e che in realtà il valore sia leggermente sotto. In questo caso la Sardegna si salverebbe dalla zona gialla per un’altra settimana. Tra le altre Regioni nessuna aveva superato i parametri martedì scorso, ma in molti territori la situazione sta continuando a peggiorare.

Nei dati aggiornati a ieri la Sicilia è cresciuta ancora nelle terapie intensive (14%) e resta stabilmente alta in reparto (23%): lo spettro della zona arancione – per la quale le soglie sono 20% e 30% – si continua ad avvicinare. A rischio alto anche la Calabria, che è ferma da giorni al 9% di posti occupati in rianimazione (a un punto dalla zona gialla), mentre in area medica cresce ancora e sale al 18%.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Gas, la Russia azzera le forniture all’Italia
Cronaca / Treviso, ruba tre auto e scappa: durante la fuga uccide un ciclista
Cronaca / Maltempo in Sicilia, trombe d’aria e fiumi di fango. Un autobus si ribalta
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Gas, la Russia azzera le forniture all’Italia
Cronaca / Treviso, ruba tre auto e scappa: durante la fuga uccide un ciclista
Cronaca / Maltempo in Sicilia, trombe d’aria e fiumi di fango. Un autobus si ribalta
Cronaca / Putin annette le regioni ucraine: “Saranno russe per sempre. Ora disposti a negoziare”
Cronaca / Carminati e Buzzi condannati in via definitiva: la Cassazione rigetta il ricorso
Cronaca / Abano Terme, 30enne accoltellato a morte: confessa la fidanzata
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Scuola: l'algoritmo del ministero lascia i supplenti senza posto di lavoro
Cronaca / Svaligiato il ristorante dello chef Cannavacciuolo a Torino
Cronaca / Roma, professore taglia ciocca capelli a ragazza iraniana: “Non sostieni la protesta?”