Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 10:04
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Ragazzo ucciso a Roma: i due accusati non rispondono al gip. Il legale del killer: “Ha chiesto scusa, non voleva uccidere”

Immagine di copertina

Nei loro confronti il pm contesta i reati di concorso in omicidio, rapina, detenzione e porto abusivo di armi

Ragazzo ucciso a Roma: gli accusati non rispondono al gip

Non rispondono al gip gli accusati dell’omicidio di Luca Sacchi, il ragazzo ucciso a Roma lo scorso mercoledì 23 ottobre.

È quanto emerso al termine dell’interrogatorio a Valerio Del Grosso e Paolo Pirino, i due ragazzi di 21 e 22 anni fermati per il delitto del personal trainer Luca Sacchi (qui il suo profilo), che si è svolto nel carcere di Regina Coeli nella mattinata di oggi, sabato 26 ottobre.

Nei loro confronti il pm contesta i reati di concorso in omicidio, rapina, detenzione e porto abusivo di armi. Il gip di Roma, successivamente, ha convalidato il fermo ed emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

Ragazzo ucciso a Roma, spunta la pista della droga: due 21enni di San Basilio fermati per la morte di Luca Sacchi

Secondo quanto affermato dall’avvocato Alessandro Marcucci, legale di Valerio Del Grosso, esecutore materiale dell’omicidio, il suo assistito “Ha chiesto scusa per quello che è successo. Non voleva di uccidere nessuno”.

“Si è avvalso della facoltà di non rispondere – ha aggiunto Marcucci – e rimandiamo a un’altra occasione il confronto con i magistrati. È molto provato e dispiaciuto per quello che è successo” ha poi concluso il legale.

L’altro arrestato, invece, avrebbe reso una dichiarazione spontanea affermando di essersi recato sul luogo del delitto solamente per “compiere una rapina” e di non essere a conoscenza del fatto che Del Grosso possedesse una pistola.

Chi sono i due ragazzi di San Basilio fermati per l’omicidio di Luca Sacchi a Roma: Valerio Del Grosso e Paolo Pirino

Intanto, continuano le indagini degli inquirenti per ricostruire ciò che è successo con precisione la notte dell’agguato.

Nonostante le smentite della fidanzata della vittima, la 25enne Anastasiya Kylemnyk, gli inquirenti continuano a prediligere la pista di una vendita di droga finita male. Nello zaino della ragazza, infatti, sono stati ritrovati circa 2mila euro in rotoli da banconote da 20 e 50 euro.

Denaro che, secondo gli inquirenti, sarebbe servito alla giovane per acquistare marijuana.

A confermare l’acquisto di droga ci sarebbe anche un testimone, Valerio Rispoli, amico e contatto di Valerio Del Grosso che aveva chiesto di portare la droga davanti il pub John Cabot, dove poi è avvenuto il delitto.

Quello che è successo dopo non è ancora del tutto chiaro. Del Grosso e Pirino, infatti, potrebbero aver deciso di derubare la ragazza senza consegnare la droga, scatenando, così, la reazione del fidanzato Luca Sacchi, che a quel punto sarebbe stato freddato da Del Grosso.

“Qui non è il Bronx”: viaggio nell’Appio Latino di Roma, che piomba nell’orrore dopo l’omicidio di Luca Sacchi

Ti potrebbe interessare
Cronaca / De Raho: “Beatificazione di Rosario Livatino un momento di cambiamento”
Cronaca / "I morti di Covid nel mondo sono il doppio di quelli ufficiali"
Cronaca / Von der Leyen: "Lo stop ai brevetti non risolve il problema"
Ti potrebbe interessare
Cronaca / De Raho: “Beatificazione di Rosario Livatino un momento di cambiamento”
Cronaca / "I morti di Covid nel mondo sono il doppio di quelli ufficiali"
Cronaca / Von der Leyen: "Lo stop ai brevetti non risolve il problema"
Cronaca / Somministrate 23.1 milioni di dosi
Cronaca / Gubbio, esplosione in un capannone: un morto. Una donna è dispersa
Cronaca / La nave libica che ha sparato al peschereccio italiano era stata donata dall’Italia a Tripoli
Cronaca / Covid, 10.554 casi e 207 morti nell'ultimo giorno
Cronaca / Parma: operaio muore schiacciato da un contenitore di mangimi
Cronaca / Caso Cucchi, carabinieri condannati in appello a 13 anni
Costume / Cannabis gratis a domicilio: il rider che la distribuisce a chi ha un reddito basso