Salerno, ragazza di 16 anni morta in classe durante un’interrogazione di matematica

Ha avuto un malore ed è caduta sbattendo la testa sulla cattedra

Di Maria Teresa Camarda
Pubblicato il 8 Ott. 2019 alle 08:19 Aggiornato il 8 Ott. 2019 alle 08:22
114
Immagine di copertina
Melissa La Rocca, la ragazza morta in classe a Salerno (Credits: Facebook)

Ragazza di 16 anni morta in classe durante l’interrogazione di matematica

Una ragazza di 16 anni, Melissa La Rocca, è morta in classe per un malore durante un’interrogazione di matematica. La studentessa, che frequentava la scuola Genovesi-Da Vinci di Salerno, si trovava alla lavagna quando a un certo punto è crollata a terra. Nella caduta ha battuto la testa sullo spigolo della cattedra e il colpo le è stato fatale. Sotto shock i compagni e l’insegnante che si trovavano lì in quel momento.

Melissa, originaria di San Mango Piemonte, in provincia di Salerno, è arrivata all’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona quando purtroppo era già morta. Sul corpo, molto probabilmente, sarà effettuata l’autopsia, per stabile con precisione le cause della morte. Se sono da imputarsi al malore o all’urto sulla cattedra. Sul caso, potrebbe essere aperto un fascicolo da parte della magistratura.

Dopo il malore, Melissa La Rocca, la ragazza che poi è morta in classe, è stata soccorsa prima dell’insegnante e dai compagni di classe, poi dai sanitari del 118 prontamente avvisati. Il preside, per tutto il tempo in cui sono proseguite le operazioni di soccorso e le indagini delle forze dell’ordine, ha ordinato agli studenti dell’istituto di non abbandonare le aule.

Compagni di scuola e insegnanti sotto shock

“All’improvviso ho visto che si girava. Ha toccato la cattedra. Mi sono accorta che si stava sentendo male. È caduta a terra, ho capito che era svenuta e ho detto ai ragazzi di chiamare subito il 118. Ora sarà tutto più difficile. Io sono sconvolta e anche i ragazzi”, ha dichiarato all’Ansa l’insegnante che stava interrogando Melissa La Rocca quando è avvenuta la tragedia.

“È difficilissimo da spiegare. Come è possibile che una ragazza di quest’età possa morire da un momento all’altro? È crollata a terra e non si è più rialzata”, ha detto, invece, il dirigente scolastico.

“I genitori sono distrutti e anche io lo sono – prosegue Annunziata, -. Il tempo trascorso fuori la porta mentre i medici tentavano di rianimarla mi è sembrato interminabile. Una mezz’ora che non finiva più, non usciva nessuno e noi abbiamo capito che le cose non andavano. È stato un momento terribile”.

Adesso si pensa ad aiutare i compagni di Melissa a superare il dolore, ma soprattutto lo shock per quello che è successo. “Cercheremo di parlare agli studenti che sono molto scossi”.

Una ragazza di 16 anni partorisce sulle scale di casa senza sapere di essere incinta

114
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.