Me
HomeCronaca

Paga 500 euro per far uccidere il marito a bastonate dal suo amante

Di Lara Tomasetta
Pubblicato il 11 Gen. 2020 alle 14:32
Immagine di copertina

Le sono bastati 500 euro e ha così messo fine a un rapporto che evidentemente non voleva più.

Nicoleta Postolici Ursachi, oggi 31enne, era la moglie di Mario Monaco: ha deciso di pagare il suo amante, George Andrei Utanasu, per far uccidere l’imprenditore romano di 63anni con cui era sposata da 12 anni.

Eppure l’uomo era fortemente innamorato dalla donna, tanto da scriverle una dedica su Facebook: “Dodici anni insieme. Quello che forse era un gioco all’inizio, si è trasformato in un amore sconfinato e puro. Mi hai insegnato ad amare, hai dato senso alla mia vita, mi hai mostrato la strada per la felicità. Mi hai insegnato il bacio passionale, il piacere di dare amore, e ricevere invece un amore incondizionato, la tua felicità, riflesso dal tuo sorriso”.

Mario e Nicoleta si erano conosciuti in Italia. Lei aveva solo 19 anni, lui 30 in più, ma credeva che quello fosse vero amore.

E invece lei ha organizzato il suo omicidio, ingaggiando l’amante George Andrei Utanasu e un amico Andria Bogdan Chirvasuta, entrambi 20enni, per farlo uccidere. I due sono stati pagati 500 euro per portare a termine il loro piano: entrare in casa di Monaco, a Galați, città della Romania, a due ore di distanza dalla capitale Bucarest, e ucciderlo di botte. Salvo difendersi dicendo di essere stati ubriachi e di non aver mai avuto l’intenzione di uccidere l’uomo.