Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:20
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Morto di Covid Mauro da Mantova, il no vax de “La Zanzara”: in radio si vantava di essere un untore

Immagine di copertina

È morto per il Covid – 19 Mauro Buratti, 61 anni, carrozziere di Curtatone (Mantova) e famoso no vax. Ad annunciarlo è il Corriere del Veneto. Era ricoverato in terapia intensiva nell’Ospedale Borgo Trento di Verona in condizioni gravissime. L’uomo, noto con il nome di “Mauro da Mantova” era diventato un personaggio conosciuto dopo i numerosi interventi nel programma radiofonico “La Zanzara” su Radio 24.

Sostenitore di teorie negazioniste e no vax, a fine novembre aveva raccontato, nel corso di una puntata, di essere andato in un supermercato indossando la mascherina sotto il naso pur essendo consapevole di essere positivo al Covid. Si era vantato di aver fatto “l’untore”. Le sue condizioni di salute si sono poi aggravate di lì a poco. Buratti non voleva ricoverarsi, ha ceduto soltanto dopo alcune pressioni optando per l’Ospedale di Verona, perché “a Mantova i medici sono tutti comunisti” aveva detto, come riportato dal Corriere. Il conduttore de La Zanzara, Giuseppe Cruciani, aveva insistito affinché si ricoverasse. David Parenzo, in segno di solidarietà, aveva anche ritirato la querela nei suoi confronti.

Parenzo su Twitter ha scritto: “Riposa in pace ovunque tu sia, vecchio complottista. Spero solo che la tua triste storia serva da esempio a tutti coloro che alimentano dubbi sull’efficacia dei vaccini”. E al Corriere del Veneto ha aggiunto che Mauro è stato vittima “di una piccola parte dell’informazione e della politica che ha alimentato il suo scetticismo verso la scienza e la medicina”.

Su Instagram, poi, Cruciani ha dedicato a Buratti un lungo messaggio: “Ho sperato, abbiamo sperato, che la sua pellaccia ancora una volta potesse vincere su tutto. Niente. Era una testa dura, e quella settimana è stata forse fatale” e ancora “Ti abbiamo preso in giro, ci hai insultato, ce ne siamo dette di tutti i colori fino alle soglie di un tribunale, ma ci siamo divertiti come mai nella vita. E oggi ho ricevuto un colpo al cuore. Prevale il vuoto, nell’anima, e penso a quello schermo in radio dove non ci sarà più scritto: Mauro da Mantova vuole intervenire”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Giuseppe Cruciani Official (@gcruciani)

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, 167.206 casi e 426 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 15,2%
Cronaca / Licata, uccide 4 familiari e poi si uccide in strada: morti ragazzi di 11 e 15 anni
Cronaca / “Mi si stringe il cuore al pensiero di mio figlio che pulisce il giacchetto dagli sputi”: parla il padre del bambino insultato perché ebreo
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, 167.206 casi e 426 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 15,2%
Cronaca / Licata, uccide 4 familiari e poi si uccide in strada: morti ragazzi di 11 e 15 anni
Cronaca / “Mi si stringe il cuore al pensiero di mio figlio che pulisce il giacchetto dagli sputi”: parla il padre del bambino insultato perché ebreo
Cronaca / Papa Francesco: “I genitori non condannino i figli gay”
Cronaca / Cagliari, 30enne disoccupato cerca di farsi vaccinare al posto di un no vax in cambio di una cena
Cronaca / Sileri al no vax: “Vi renderemo la vita impossibile”. Bufera social sul sottosegretario | VIDEO
Cronaca / Napoli, vuole il gelato ma non ha il green pass: anziano estrae pistola e la punta contro il vigilante
Cronaca / Scuola, le Regioni chiedono al governo di mandare in classe i positivi asintomatici
Cronaca / Covid, oggi 186.740 casi e 468 morti: mai così tanti dal 14 aprile 2021
Cronaca / I Savoia rivogliono i gioielli della corona custoditi dalla Banca d’Italia: “Appartengono a noi”