Covid ultime 24h
casi +29.003
deceduti +822
tamponi +232.711
terapie intensive -2

Troppi incidenti sui monopattini elettrici: Milano schiera gli steward

L'iniziativa è stata adottata dai sette operatori che gestiscono il servizio in città, con il beneplacito del Sindaco Sala: "Il monopattino elettrico si sta diffondendo in tutte le grandi città internazionali ed è naturale che sia così anche a Milano, ma prima di aumentare la flotta voglio vedere un chiaro miglioramento nelle modalità di utilizzo"

Di Lorenzo Zacchetti
Pubblicato il 16 Set. 2020 alle 23:16
12
Immagine di copertina
Uno dei monopattini coinvolti negli incidenti a Milano (Credits: ANSA/PAOLO SALMOIRAGO)

Sette steward per sette operatori della mobilità “dolce”. Le aziende che offrono il servizio dei monopattini in sharing a Milano – Helbiz, Bit, Bird, Lime, Wind, Voi e Dott – hanno presentato l’iniziativa finalizzata a prevenire le violazioni al codice della strada, cercando così di limitare gli incidenti che tanto stanno facendo discutere.

Questa mattina l’ultimo episodio, quando un 34enne è stato trasportato d’urgenza in ospedale dopo essersi scontrato nel sottopasso Mortirolo con un’auto, avendo perso il controllo del suo monopattino per circostanze ancora da accertare. L’uomo è stato trasferito all’ospedale Niguarda in condizioni serie.

L’assessore alla sicurezza di Regione Lombardia Riccardo De Corato (FDI) ha criticato il Governo, reo, a suo avviso di “promuovere la mobilità green a tutti i costi”. A replicargli è stato il vicepresidente del Consiglio regionale Carlo Borghetti (PD), per il quale “non è accettabile una posizione così retrograda proprio in un tempo che ha dimostrato che la mobilità sostenibile è possibile. La sicurezza stradale è una priorità e disciplinare l’uso dei monopattini è una necessità, ma questo nulla ha a che vedere con le posizioni di una destra che è sempre contro la mobilità sostenibile e green”.

Altrettanto esplicito il Sindaco di Milano, Beppe Sala, che commenta “il monopattino elettrico si sta diffondendo in tutte le grandi città internazionali ed è naturale che sia così anche a Milano. Ciò che però io vedo (e come me tutti i milanesi) sono comportamenti tutt’altro che esemplari nell’utilizzo di questi veicoli. Dall’andare in due su un unico mezzo, al percorrere le strade contromano, fino al guidare sul marciapiede, per non parlare del parcheggio disordinato.  Il codice della strada non può essere sottoposto a interpretazioni, né a deroghe. La nostra Polizia Locale è allertata per far rispettare le regole, ma serve un maggior senso di responsabilità degli utenti”.

L’iniziativa dei gestori è piaciuta al primo cittadino: “Bene hanno fatto sette aziende che gestiscono il servizio di noleggio in città a promuovere una campagna di sensibilizzazione sulla sicurezza. I monopattini sono veicoli utili ed ecologici per gli spostamenti in città, ma devono essere usati in modo consapevole, con prudenza e rispetto. Ad oggi abbiamo emesso autorizzazioni per 6.000 mezzi; prima di aumentare la flotta circolante voglio vedere un chiaro miglioramento nelle modalità di utilizzo”.

“Il monopattino è utilissimo perché aiuta a ridurre il traffico e l’inquinamento, ma è un veicolo e quando si è in strada bisogna rispettare il Codice: i sette steward ricorderanno ai cittadini le regole”, ha aggiunti l’assessore alla Mobilità del comune di Milano, Marco Granelli.

12
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.