Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 17:51
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

“Vaghezza inaccettabile”: la rabbia dei medici di famiglia dopo l’ok di Aifa sul mix vaccinale

Immagine di copertina

“Non ne possiamo più di essere il terminale delle indecisioni degli altri. È inaccettabile la vaghezza con cui l’Aifa si esprime in merito al mix vaccinale“. A dirlo, all’indomani dell’approvazione da parte dell’Agenzia italiana del farmaco della vaccinazione eterologa contro il Covid-19, è stato Silvestro Scotti, segretario della Fimmg (Federazione italiana Medici di Medicina Generale).

Ieri l’Aifa ha emanato un parere con cui ha approvato il ricorso alla seconda dose con vaccino a mRna (Pfizer o Moderna) per i soggetti di età inferiore a 60 anni che abbiano ricevuto una prima dose del vaccino di AstraZeneca. Ma, secondo i medici di famiglia, questo non risolve il caos che si è sviluppato intorno alla campagna vaccinale anti-Covid in Italia.

“Dire che i vaccini a mRna ‘possono’ essere somministrati per completare un ciclo di vaccino misto è vago”, commenta Scotti. “Chi si prende quindi la responsabilità? Il medico? Il cittadino? La Regione? Da un ente regolatorio mi aspetto una regola definita, soprattutto dopo la difficile storia comunicativa del vaccino AstraZeneca. I cittadini ci chiamano continuamente per chiarimenti. Noi non abbiamo risposte”. Per questo, i medici di medicina generale chiedono l’intervento del ministro della Salute Roberto Speranza affinché “sostituisca la Commissione tecnico scientifica (Cts) dell’Aifa”.

Scotti sottolinea che “ci troviamo di fronte a un modello comunicativo completamente sbagliato con informazioni che rischiano di confondere supportato da un sistema regolatorio che si è dimostrato incapace. In tema di vaccini non credo che le pronunce fatte fino ad oggi appartengano alla serietà di un ente regolatorio che deve dare sicurezza agli operatori e ai cittadini. E in un Paese normale sarebbero state chieste le dimissione dei responsabili delle ‘non decisioni’”.

“La vaccinazione eterologa è sicura“, ha dichiarato oggi il direttore dell’Aifa, Giorgio Palù, citando almeno sei studi usciti in proposito. Ma anche Palù lamenta l’indecisione del Governo: “Lasciatemi dire che di fronte a una minaccia pandemica il centro deve fare da regia… Io avevo suggerito al ministro Speranza che prendesse lui l’iniziativa in modo da chiarire che è lo Stato centrale a decidere. Invece ci troveremo domani a discutere il quesito del presidente della Regione Campania che non vuole fare la vaccinazione eterologa”. Il riferimento è al governatore De Luca, che ieri si era opposto alla vaccinazione eterologa in mancanza di un pronunciamento ufficiale del ministero, e che oggi invece si è adeguato dopo l’ok di Aifa e il parere ufficiale del ministero della Salute.

Leggi anchePasticcio AstraZeneca: le Regioni stanno decidendo da sole per la seconda dose

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO

TUTTI I NUMERI SUL COVID NEL MONDO

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Bologna, picchia la compagna incinta in hotel: era lì per partecipare a un talent show
Cronaca / 24 morti e 4.522 casi nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,9%
Cronaca / “A Voghera non è morto nessuno, era un rifiuto umano”: il post shock di un consigliere comunale toscano
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Bologna, picchia la compagna incinta in hotel: era lì per partecipare a un talent show
Cronaca / 24 morti e 4.522 casi nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,9%
Cronaca / “A Voghera non è morto nessuno, era un rifiuto umano”: il post shock di un consigliere comunale toscano
Cronaca / Pregliasco: “L’estate? La vedo male, a breve 10mila contagi al giorno”
Costume / TPI Fest! Una voce libera e senza padroni (Sabaudia, 30 – 31 luglio 2021)
Cronaca / Torna la protesta contro il Green Pass: insulti e fischi contro Draghi e Burioni | DIRETTA
Cronaca / Scomparso un ragazzo di 22 anni a Pisa, l’appello del padre: “Aiutatemi a trovarlo”
Cronaca / Il manager negazionista Marco De Veglia muore di Covid a 55 anni
Cronaca / Altro che giovani sfaticati: il caso di Grafica Veneta dimostra che certi imprenditori cercano solo schiavi (di G. Cavalli)
Cronaca / Multe e denunce per fermare i violenti: il piano del Governo contro no vax e “no pass”