Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 06:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Mascherine a lavoro, le nuove regole in vigore dal primo maggio: cosa cambia negli uffici

Immagine di copertina
Credits: ANSA/MASSIMO PERCOSSI

La circolare del ministro Renato Brunetta regolamenta l’utilizzo delle mascherine negli uffici pubblici dopo il nuovo decreto anti-Covid che entrerà in vigore il primo maggio. Se infatti, fino al 15 giugno, l’utilizzo delle mascherine sarà ancora obbligatorio sui mezzi di trasporto a lunga percorrenza e locali, nei luoghi dello spettacolo al chiuso e nei palazzetti dello sport, il personale degli uffici non dovrà più indossare i dispositivi di protezione.

La circolare del Ministero della Pubblica Amministazione raccomanda però che la mascherina sia utilizzata in alcune circostanze: 

– dal personale che si trovi a contatto con il pubblico (e dunque allo sportello) se sprovvisto di altre idonee barriere protettive;
– dal personale che svolga la prestazione in stanze in comune con uno o più lavoratori, anche se si è solo in due, salvo che vi siano spazi tali da escludere affollamenti;
– nel corso di riunioni in presenza;
– nel corso delle file per l’accesso alla mensa o altri luoghi comuni;
– negli ascensori;
– in ogni caso in cui, anche occasionalmente, si verifichi la compresenza di più soggetti nel medesimo ambiente.

La mascherina è inoltre raccomandata a coloro che condividono l’ufficio con colleghi “fragili” e in presenza di una qualsiasi sintomatologia che riguardi le vie respiratorie.

Per quanto riguarda le aziende private, invece, saranno i protocolli stipulati con i sindacati a stabilire le nuove regole sull’uso dei Dpi. Si cercherà di mantenere la protezione nei luoghi affollati come supermercati, centri commerciali o ditte dove non è possibile mantenere il distanziamento. Ovviamente i protocollo riguarderanno solo i lavoratori, quindi nei negozi e nei supermercati non ci sarà alcun obbligo per i clienti ma solo un’eventuale raccomandazione, così come in tutti gli altri luoghi aperti al pubblico.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 29.875 casi e 95 morti: il bollettino del 24 maggio 2022
Cronaca / L’ex giudice Carnevale: “Falcone non era il più importante pm antimafia, esaltato oltre i suoi meriti”
Cronaca / Vaiolo delle scimmie, l’Ecdc: "Rischio che diventi endemico in Europa"
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 29.875 casi e 95 morti: il bollettino del 24 maggio 2022
Cronaca / L’ex giudice Carnevale: “Falcone non era il più importante pm antimafia, esaltato oltre i suoi meriti”
Cronaca / Vaiolo delle scimmie, l’Ecdc: "Rischio che diventi endemico in Europa"
Cronaca / Roma, venditore di rose dà fuoco ai capelli di una ragazza: “Era deluso dalle poche vendite”
Cronaca / La giocatrice di basket difende il suo allenatore: “Non c’è stato nessuno schiaffo, avevo sbagliato un tiro”
Cronaca / Strage di Capaci, perquisizioni della Dia nella redazione di Report e a casa dell’inviato Mondani
Cronaca / Basket, allenatore dà uno schiaffo a una giocatrice 17enne per un canestro sbagliato: “Mi scuso, volevo spronarla”
Cronaca / Roma, maltratta la fidanzata e la costringe a tatuarsi il suo nome sul viso
Cronaca / Ferrero torna in libertà: “Questi sei mesi sono stati tremendi”
Cronaca / Malore in volo durante le riprese di un film: pilota atterra, ma muore poco dopo. Salvo il passeggero