Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:05
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Anpi al centro di nuove polemiche per il manifesto sulla festa della Liberazione

Immagine di copertina

L’Associazione Nazionale Partigiani Italiani, in sigla ANPI, ha diffuso ieri il suo manifesto per lanciare il tradizionale corteo in occasione della festa della Liberazione del 25 aprile. La scena, realizzata dall’illustratrice e fumettista Alice Milani, rappresenta una piazzetta tipica italiana dove sono disegnati alcuni partigiani con il fazzoletto tricolore al collo che colloquiano con alcuni ragazzi. Sul pavimento al centro della piazza viene riportata la scritta dell’articolo 11 della Costituzione, “l’Italia ripudia la guerra” e dalle case raffigurate ai margini una donna tiene in mano la bandiera arcobaleno della pace mentre in alto a destra sventolano le bandiere tricolori tra cui una – come fa notare Repubblica – che ricorda più il vessillo ungherese per via della disposizione verticale delle bande.

Dopo le polemiche per la linea adottata verso Mosca in occasione dell’invasione russa dell’Ucraina, definita da alcuni troppo “morbida,” l’Anpi è stata nuovamente al centro delle critiche di recente per il suo comunicato sui crimini di guerra compiuti a Bucha, in cui chiedeva che venisse fatta luce su quanto avvenuto nel villaggio ucraino attraverso una commissione d’inchiesta. La comunità ebraica ha dichiarato che l’associazione confondeva “aggressori e aggrediti,” mentre in un’editoriale pubblicato il 6 aprile sulla rivista italiana di cultura Micromega, lo scrittore Paolo Flores d’Arcais ha definito “osceno” il comunicato dell’associazione, dichiarando che “infanga i valori della Resistenza.”

comunicato anpi 4 aprile

Anche l’ultimo manifesto dell’associazione nazionale antifascista non ha mancato di suscitare diverse polemiche. L’ex partigiano e presidente storico Carlo Smuraglia ha ricordato che anche in Ucraina si tratta di “Resistenza,” aggiungendo che “un popolo che resiste va aiutato anche con le armi.” Qualcun altro invece, come riporta Repubblica, ha fatto notare come nell’articolo integrale della Costituzione citato, che i partigiani contribuirono a scrivere, viene sottolineato che “si ripudia l’idea di risolvere le controversie internazionali con la forza armata.”

manifesto Anpi 25 aprile

Ti potrebbe interessare
Cronaca / “Falcone star di TikTok”: i video sul magistrato antimafia ricevono oltre 140mila visualizzazioni sul social dei 20enni
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Covid, 30.310 casi e 108 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 12,2%
Ti potrebbe interessare
Cronaca / “Falcone star di TikTok”: i video sul magistrato antimafia ricevono oltre 140mila visualizzazioni sul social dei 20enni
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Covid, 30.310 casi e 108 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 12,2%
Cronaca / Bambino morto all’asilo, la proprietaria dell’auto: “Sono sicura di aver inserito la marcia, il freno a mano non ricordo”
Cronaca / Identificato allo Spallanzani di Roma il primo caso in Italia di vaiolo delle scimmie
Cronaca / I buchi nelle indagini sulla strage di Capaci: quelle tracce mai seguite
Cronaca / Rimorchiatore affonda al largo di Bari, 5 morti: “Capitano trovato vivo su una zattera”
Cronaca / Il pm Tescaroli a TPI: “Sulla strage di Capaci presunti interessi esterni a Cosa nostra”
Cronaca / Falcone e quelle indagini naufragate su Mattarella e Gladio
Cronaca / ESCLUSIVO TPI: Falcone spiato da apparati dello Stato durante l’interrogatorio (finora ignoto) a Licio Gelli