Covid ultime 24h
casi +13.571
deceduti +524
tamponi +279.762
terapie intensive -26

Maltempo in Friuli, auto travolta dalla corrente: una vittima

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 21 Dic. 2019 alle 09:30 Aggiornato il 21 Dic. 2019 alle 10:45
42
Immagine di copertina

Maltempo in Friuli, auto travolta dalla corrente: una vittima

L’Italia nuovamente in ginocchio per il maltempo. La vittima, questa volta, è un uomo che ha ignorato il divieto della strada chiusa per l’allerta meteo e ha deciso ugualmente di proseguire con la sua auto, che è stata travolta dalla corrente.

È morto così l’uomo in Friuli Venezia Giulia, in provincia di Pordenone, tra Zoppola e Cordenons.

Le autorità locali avevano dichiarato allerta arancione e, per precauzione, avevano chiuso la strada con una sbarra.

Secondo quanto riportato dall’Ansa, l’uomo avrebbe oltrepassato la sbarra intorno all’1.30 della scorsa notte. La sbarra impediva l’utilizzo della strada da ieri pomeriggio ma l’uomo, convinto di poter raggiungere l’altra sponda nonostante l’alta quantità d’acqua sulla carreggiata, ha deciso di provare ed è rimasto intrappolato.

A quel punto, ha chiesto aiuto ai soccorritori telefonicamente. I vigili del fuoco sono arrivati tempestivamente sul posto, ma la furia dell’acqua ha trascinato via l’auto, rendendo impossibile ai soccorritori di raggiungerlo.

Attualmente sono in corso le operazioni di recupero del veicolo e dell’uomo al suo interno.

Maltempo, pericolo neve in Friuli

Il maltempo mette a rischio l’apertura degli impianti sciistici in Friuli Venezia Giulia. Secondo quanto riportato dal PromoTurismo Ffg,  al momento soltanto Forni di Sopra può garantire l’apertura parziale delle piste, a partire da oggi in area Varmost. “Le perturbazioni attualmente in corso e le previsioni per i prossimi giorni rendono infatti incerta e in costante evoluzione l’attivazione degli impianti nei poli sciistici del Friuli Venezia Giulia”.

Le previsioni meteo del 21 dicembre: allerta meteo in 11 regioni

42
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.