Lite in spiaggia per gli ombrelloni tra sardi e milanesi: arrivano i carabinieri

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 20 Lug. 2020 alle 17:27
187
Immagine di copertina

Ombrelloni invadenti, poca distanza di sicurezza, e in spiaggia si finisce per litigare: è successo a Costa Rei, in Sardegna, dove alcuni turisti lombardi hanno avuto una discussione con residenti del posto. Il motivo? Ombrelloni piazzati in prima fila davanti al bagnasciuga, per tenere il posto occupato.

I fatti risalgono a questa mattina su una spiaggia nella zona delle Ginestre: una famiglia del posto, racconta il quotidiano locale L’Unione Sarda, è arrivata al mare molto presto e ha trovato gli ombrelloni piazzati dalla sera prima per ‘occupare’ la prima fila, senza bagnanti intorno. Un comportamento che non hanno ritenuto evidentemente corretto: per questo hanno preso la decisione di posizionarsi comunque nella stessa zona, senza curarsi della presenza degli ombrelloni altrui.

Quando i proprietari sono arrivati però sono andati su tutte le furie, chiedendo il rispetto delle distanze di sicurezza e che si allontanassero dai loro lettini e ombrelloni. La lite, scrive L’Unione Sarda, è stata così insistita che sono arrivati addirittura i carabinieri: alla fine sono stati i turisti milanesi a spostarsi, pur protestando. La prossima volta, anziché piazzare l’ombrellone dalla sera, punteranno la sveglia un paio d’ore prima.

Leggi anche: 1. “Con la proroga dello Stato di emergenza a rischio le libertà fondamentali”: il costituzionalista Cuocolo a TPI / 2. Coronavirus, la proposta shock: “Infettare giovani volontari per accelerare col vaccino” / 3. “I raggi ultravioletti distruggono il Coronavirus in pochi secondi”: lo studio

/4. Coronavirus, la storia del “paziente 206”: il superuntore che ha contagiato oltre 1.000 persone nello Sri Lanka / 5. Coronavirus, il Guardian: “Così l’Europa ha ignorato l’Sos italiano a fine febbraio”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

187
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.