Covid ultime 24h
casi 18.938
deceduti +718
tamponi +362.973
terapie intensive -60

L’Italia unita compie 160 anni. Mattarella: “Sapremo risollevarci dalla pandemia”

Il 17 marzo 1861 è stato proclamato il Regno d’Italia

Di Anna Ditta
Pubblicato il 17 Mar. 2021 alle 11:00
125
Immagine di copertina
Sergio Mattarella. Credit: Ansa

Esattamente 160 anni fa veniva proclamato il Regno d’Italia. Per questa ragione, si celebra oggi l’Unità d’Italia, e diversi palazzi importanti di molte città sono illuminati con il tricolore. Il nostro Paese si trova quindi a celebrare la ricorrenza in piena pandemia, con la quasi totalità delle Regioni italiane in rosso o arancione e con la campagna vaccinale in difficoltà a causa dei ritardi e dello stop alle vaccinazioni di AstraZeneca. Nonostante la situazione, un messaggio di speranza arriva dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

“Celebriamo oggi il 160° anniversario dell’Unità d’Italia, la “Giornata dell’Unità Nazionale, della Costituzione, dell’Inno e della Bandiera””, ha scritto il presidente nel suo messaggio. “Il coronamento del sogno risorgimentale ha suggellato l’identità di Nazione, che trae origine dalla nostra storia più antica e dalla nostra cultura. Le generazioni che ci hanno preceduto, superando insieme i momenti più difficili, ci hanno donato un Paese libero, prospero e unito“.

“Rivolgo un deferente pensiero e l’omaggio di tutto il popolo italiano ai cittadini che hanno contribuito a costruire il nostro Paese”, prosegue il capo dello Stato. “L’Italia, colpita duramente dall’emergenza sanitaria, ha dimostrato ancora una volta spirito di democrazia, di unità e di coesione. Nel distanziamento imposto dalle misure di contenimento della pandemia ci siamo ritrovati più vicini e consapevoli di appartenere a una comunità capace di risollevarsi dalle avversità e di rinnovarsi“.

“La Repubblica, per scelta degli italiani, è la massima espressione dell’Unità nazionale e l’Inno e la Bandiera sono i simboli più cari e riconosciuti della nostra Patria”, conclude Mattarella. “La celebrazione odierna ci esorta nuovamente a un impegno comune e condiviso, nel quadro del progetto europeo, per edificare un Paese più unito e solido, condizione necessaria per una rinnovata prosperità e uno sviluppo equo e sostenibile”.

Leggi anche: 1. “L’Italia non doveva sospendere il vaccino AstraZeneca, abbiamo agito per emotività o politica” / 2. Invece di allarmarvi, chiedetevi a chi conviene se il vaccino AstraZeneca viene sospeso /3. Rischio Vaccino AstraZeneca, i soggetti con trombosi o embolie sono appena 37 su 17 milioni di vaccinati: i dati

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO

125
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.