Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 14:19
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Incidente sul lavoro in Lombardia, operaio rimane schiacciato nel cantiere di una scuola: è grave

Immagine di copertina

Incidente sul lavoro in Lombardia, operaio rimane schiacciato nel cantiere di una scuola: è grave

Un operaio è in gravi condizioni dopo un incidente sul lavoro avvenuto in un cantiere nel cortile di una scuola elementare a Asola, in provincia di Mantova. L’incidente, avvenuto verso le 7.30 di stamattina, quando i suoi colleghi hanno sentito le urla dell’operaio, travolto da un pesante carico di materiali in ferro mentre lavorava. Il 36enne, caposquadra per la ditta Impredima di Piacenza, che sta realizzando i lavori per il miglioramento sismico della scuola in vista della riapertura di settembre, è stato intubato dagli operatori del 118 accorsi sul posto insieme ai carabinieri e ai tecnici della medicina del lavoro, ed è stato poi portato con un elicottero all’ospedale di Parma, dove è ricoverato in codice rosso.

“È importante sperare che le condizioni del lavoratore non peggiorino: poi i lavori si concluderanno quando sarà possibile”, ha dichiarato al Corriere della sera l’assessore ai lavori pubblici del comune di Asola, Luciano Carminati, sostenendo che gli operai “fossero sempre muniti di tutti i dispositivi di sicurezza e di protezione” durante i sopralluoghi che ha effettuato al cantiere e che l’operaio era impegnato in un’operazione di routine, quella cioè di preparare i manufatti in ferri per installarli all’interno delle pareti dell’edificio.

Nei primi sei mesi di quest’anno, le denunce per infortunio in Italia  sono state 266.804, l’8,9 percento in più rispetto ai primi sei mesi dell’anno scorso mentre le morti sul lavoro sono state 538, rispetto alle 570 registrate nello stesso periodo del 2020. Secondo l’Inail, in tutto il 2020 le denunce per infortunio sono diminuite a 375.238 dalle 415.725 del 2019, mentre le morti sul lavoro sono aumentate a 799 dalle 705 dell’anno precedente.

Nella relazione annuale dell’Inail presentata a luglio in parlamento, l’ente ha dichiarato che l’86,57 percento delle 7.486 aziende ispezionate nel 2020 sono risultate irregolari, un dato definito “inaccettabile” dal ministro del Lavoro Andrea Orlando.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Vaccini, iniziata la somministrazione della terza dose per soggetti fragili e a rischio
Cronaca / L’Earth Technology Expo a Firenze dal 13 al 16 ottobre
Cronaca / Gkn, accolto il ricorso Fiom: il giudice blocca i licenziamenti per 422 dipendenti
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Vaccini, iniziata la somministrazione della terza dose per soggetti fragili e a rischio
Cronaca / L’Earth Technology Expo a Firenze dal 13 al 16 ottobre
Cronaca / Gkn, accolto il ricorso Fiom: il giudice blocca i licenziamenti per 422 dipendenti
Cronaca / Droga: spaccio a Catania, coinvolti anche bambini di 10 anni
Cronaca / Morte Luana D’Orazio, la perizia della procura: “L’orditoio era stato manomesso”
Cronaca / 3.838 nuovi casi e 26 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,4%
Cronaca / Referendum contro il green pass, parte la raccolta firme
Cronaca / Green Pass all’aeroporto di Roma Fiumicino? I controlli con il QR code sono un miraggio: VIDEO
Cronaca / Bambino di 4 anni caduto dal balcone a Napoli. In un video diceva: “Ti butto giù”
Cronaca / Vola in Moldavia per la fecondazione assistita: 30enne di Chivasso muore dopo l’intervento