Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 21:57
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

“Basta dittatura, libertà!”: manifestazioni in tutta Italia contro le nuove regole sui vaccini

Immagine di copertina
Manifestanti contro il green pass in Piazza del Popolo, a Roma. Credits: Corriere della Sera diretta tv
green pass
Folla in Piazza Castello a Torino per il No paura Day, 22 luglio 2021.
ANSA/ALESSANDRO DI MARCO

Da un lato un forte incremento delle prenotazioni dei vaccini, dall’altro la reazione inferocita di una parte dell’opinione pubblica. Come già avvenuto in Francia, l’introduzione del Green Pass obbligatorio per un’ampia serie di attività da parte del Governo italiano ha avuto un duplice effetto: incoraggiare – come previsto – le vaccinazioni, ma anche scatenare le proteste rabbiose di quella parte di cittadinanza più insofferente alle restrizioni anti-Covid.

Al grido “Basta dittatura” sono iniziate oggi, sabato 24 luglio 2021, le manifestazioni contro il Green Pass su tutto il territorio nazionale. La mobilitazione sta portando in piazza migliaia di persone in una ottantina di città italiane, da Roma a Milano, da Genova a Napoli, passando per Bergamo, Bologna, Padova, Cagliari e Catania.

“Uniti per la libertà di scelta”, recita uno degli striscioni che imbracciano i manifestanti di Torino mentre marciano senza mascherine per le strade della città. “Libertà”, è l’urlo che arriva da ogni piazza. “Pagherete tutto, pagherete cara”, esclamano alcuni. “Qua nessuno è no vax, quindi è inutile che ridicolizzate le piazze. Se ho fatto il vaccino sono fatti miei”, afferma al Corriere della Sera un manifestante di Napoli. “Draghi in televisione ha detto ca**ate”. “Levatevi le mascherine che non servono a un ca**o, dovete avere la forza di urlare”.

Bologna, Piazza Maggiore. CREDITS: Twitter

Tra le organizzazioni promotrici delle proteste c’è Worldwide Demonstration, rete internazionale che oggi ha proclamato una giornata di iniziative in tutta Europa contro le restrizioni imposte dai governi per l’emergenza pandemica.

Un primo assaggio del clima di malcontento lo si è visto due giorni fa, nella serata di giovedì 22 luglio, subito dopo l’approvazione in Consiglio dei ministri del decreto che ha introdotto l’obbligo di Green Pass per una serie di attività, tra cui le consumazioni al tavolo al chiuso in bar e ristoranti e l’ingresso a palestre, piscine, cinema e musei. In piazza Castello a Torino circa 2mila persone si sono ritrovate per affermare la loro contrarietà alla misura lanciando il “No paura day”.

“C’è una grande disinformazione e una censura da parte dei giornalisti”, ha attaccato uno dei leader della protesta, l’avvocato Maurizio Giordano. “Il Green Pass è inconcepibile non solo dal punto di vista costituzionale e secondo la normativa europea, ma anche umano: se vincoliamo i diritti al Green Pass siamo in uno stato di polizia o dittatura e ci stiamo arrivando a passi molto veloci. Siamo in situazione tragica. L’unica soluzione è comportarsi come prima del marzo 2020”.

Anche a Trieste, ieri, venerdì 23 luglio, alcune centinaia di persone hanno protestato contro il Green Pass in piazza della Borsa. “Il Green pass non è giustificato da niente perché tutta l’architettura del Covid si poggia sull’analisi di un tampone che viene usato in modo non scientifico”, ha attaccato uno degli organizzatori della manifestazione, Walter Pansini, presidente provinciale di Alister (Associazione per la libertà di scelta delle terapie mediche).

Ti potrebbe interessare
Cronaca / 3.377 nuovi casi e 67 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1%
Cronaca / Papa Francesco: “Alcuni mi volevano morto, preparavano il conclave”
Cronaca / “Il Green pass rende liberi”, preside di Ferrara rievoca Auschwitz: sospeso dal servizio
Ti potrebbe interessare
Cronaca / 3.377 nuovi casi e 67 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1%
Cronaca / Papa Francesco: “Alcuni mi volevano morto, preparavano il conclave”
Cronaca / “Il Green pass rende liberi”, preside di Ferrara rievoca Auschwitz: sospeso dal servizio
Cronaca / Feltri difende Barbara Palombelli: “Sui femminicidi ha ragione”
Cronaca / Bambino di 4 anni caduto dal balcone a Napoli, il domestico: “L’ho lasciato cadere”
Cronaca / 2.407 nuovi casi e 44 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 2%
Cronaca / Frosinone, detenuto spara ad altri tre reclusi: “La pistola arrivata in carcere con un drone”
Cronaca / Vaccini, iniziata la somministrazione della terza dose per soggetti fragili e a rischio
Cronaca / L’Earth Technology Expo a Firenze dal 13 al 16 ottobre
Cronaca / Gkn, accolto il ricorso Fiom: il giudice blocca i licenziamenti per 422 dipendenti